Abiti da sposa: donate il vostro per regalare un sorriso alle donne meno fortunate

da , il

    abiti da sposa beneficenza

    Donare il vostro abito da sposa per regalare un sogno ad un’altra donna? Questo è il nobile obiettivo del progetto “Sposare un sogno”, sostenuto da due associazioni romane che aiutano le donne svantaggiate o con problemi. C’è ad esempio, Nsimba, ragazza di 28 nata in Angola che è scappata dalla guerra civile e che sta per coronare il suo sogno d’amore sposandosi con Piero. Ovviamente non tutte le donne si possono permettere l’abito da sposa: ecco che queste associazioni creano dei laboratori, dove lavoreranno sempre donne svantaggiate, per rimettere a nuovo i vostri abiti da sposa che potranno realizzare la felicità di un’altra persona. Non è un progetto bellissimo?

    «L’idea è raccogliere i vestiti che le spose ci doneranno e rimetterli a modello per chi non può permettersi un vero abito da sposa – dice Stefania Paciello di Kuore di Roma Onlus. – Il sogno è creare un laboratorio dove possano lavorare ragazze svantaggiate che, formate, possano trovare prospettive di lavoro e di vita dignitosa ».

    “L’importante è dare risposte concrete e non solo bei discorsi. Del resto cosa c’é di più prezioso di un sogno che diviene realtà? Migliaia di bimbi si vestono già in modo delizioso al Salvamamme grazie alle donazioni di corredini da parte delle famiglie romane. Si tratta semplicemente di ampliare un circuito che già funziona a meraviglia” sottolinea Grazia Passeri dell’associazione «I diritti Civili nel 2000 – Salvabebè/Salvamamme».

    Cosa ne pensate? Certo, capiamo che separasi dal proprio abito da sposa può non essere facile perché si tratta di un oggetto carico di ricordi e di simbologia. Pensate però che forse, la vostra più grande gioia potrebbe essere quella di regalare un sorriso ad una donna che non ha avuto la vostra fortuna invece di vedere il vostro abito ingiallirsi nell’armadio. Cosa ne dite?

    Dolcetto o scherzetto?