Abiti da sposa Monique Lhuillier: la collezione 2016 [FOTO]

da , il

    La collezione 2016 di abiti da sposa firmata Monique Lhuillier è frutto di una grande ispirazione, nata da una fiaba molto celebre, Alice in Wonderland di Lewis Carroll. Pensando ai sogni di bambina, la giovane stilista ha deciso di trasformare in realtà i propri sogni, interpretando i desideri delle future spose e dando vita a una linea di vestiti romantica ma super fantasiosa, fatta di intrecci e trame intricati e chic. Lasciatevi ispirare anche voi da questa splendida collezione e, come in ogni fiaba che si rispetti, troverete il vostro lieto fine accanto all’amore della vita.

    Un sogno fatto di tulle e chiffon

    abito romantico petit pois

    Tutte le bambine che sognano un abito da sposa immaginano gonne morbide e fluenti, pizzi, ricami e punti luce, scrivendo così la propria fiaba personale. Monique Lhuillier ha voluto dare una forma ai sogni di bambina, reinterpretandoli in chiave più moderna e con un tocco di sensualità. Il risultato è la nuova collezione 2016, fatta di modelli scivolati, con taglio a sirena, o con ampie gonne a clessidra, composte da strati di tulle e pizzi preziosi. Tulle e chiffon la fanno da padroni nelle bellissime gonne con strascico, ma anche nelle code dei modelli più aderenti, drappeggiate e ricamate a regola d’arte. Non mancano soluzioni ampie e a vita alta, per chi preferisce evitare le eccessive aderenze. Come in un sogno a colori, Monique Lhuillier non si limita al classico bianco candido degli abiti tradizionali, ma dipinge con avorio, champagne e rosa pallido i tessuti, spesso creando contrasti chiaroscuri molto interessanti, che mettono in risalto i ricami in tessuto e perle.

    I corpetti moderni e sensuali Monique Lhuillier 2016

    Monique Lhuillier SS16 Bridal 14

    Il vero tocco di stile, in questa collezione 2016, è dato dalla lavorazione dei corpetti, protagonisti della linea. Con scollature spesso provocanti, dal profondo taglio a v, con spalline elaborate fatte di ricami e trame floreali, essi valorizzano al meglio il décolleté e creano sensuali trasparenze sia sul seno sia sulla schiena. La stilista sembra essersi ispirata a una tendenza molto in voga, il tatoo style, composto da ricami semitrasparenti che lasciano scoperte spalle e braccia. I ricami dei corpetti creano fitte trame dai motivi floreali, con foglie, fiori e gigli, spesso decorati da strass e perline, che si estendono anche alle gonne, come una pioggia di elementi preziosi. Le spalline e le maniche degli abiti sembrano un disegno ricamato sulla pelle della sposa, cuciti proprio per creare un effetto aderente, provocante e sofisticato, per farci sentire delle vere dive. A completare il look, ecco che non mancano i bellissimi veli da sposa, lunghi e trasparenti, perfetti per chi indossa un modello con ampia gonna. Per gli abiti a sirena, invece, stole e coprispalle trasparenti sono l’accessorio perfetto.