Catering matrimonio: quanto costa?

da , il

    catering matrimonio spese

    La scelta del catering per il matrimonio è abbastanza comune, anche se molti sposi rinunciano perché decisamente più costo di un classico ristorante. Ma cosa incide tanto sul prezzo finale? Lo vediamo insieme, cercando di capire quali devono essere gli elementi da considerare per verificare se si sta optando per un servizio di banqueting effettivamente valido oppure troppo blasonato. Ricordiamo che oltre al costo dell’organizzazione del ricevimento, bisogna aggiungere anche l’affitto della location, che di solito è una villa o una maison de charme.

    Servizio di catering e i prezzi

    Dovete fare molta attenzione ai prezzi e non partire subito prevenuti. Prima di tutto il valore di un catering si valuta in base al numero di portate, ma anche agli allestimenti. E con allestimento considero la presentazione del piatto, ma anche la messa in tavola e le decorazioni floreali. Sono tutti elementi che hanno un loro costo. Inoltre, ricordiamoci che aumentando il numero delle persone si tende ad ammortizzare i costi di noleggio (dalle tovaglie ai piatti).

    Perché il catering costa di più?

    Quello che costa di più in un catering sono il personale e le materie prime. Di solito il servizio monta una cucina nella location da voi affitta e porta con sé cuochi e camerieri che non lavorano solo durante il ricevimento ma anche i giorni precedenti. In media il servizio incide circa 40 euro a invitato, cui si deve aggiungere il costo delle materie prime (dal pesce alla carne), le spese di gestione e poi il guadagno della società.

    Quanto costa in media un catering e perché?

    Come abbiamo detto prima, quello che incide è il servizio. In media un catering costa 80 euro a persona (dai 60 ai 100) tasse incluse e in questa cifra potreste prevedere un menù con cinque portate (antipasto, due primi, due secondi). Il dolce è sempre extra e viene fatto fare in pasticceria. In questo caso la cifra varia dai 150 euro ai mille euro cui bisogna aggiungere il taglio e il servizio che in linea di massima dovrebbero costare tra i 2 ai 5 euro per persona.

    Affitto della location

    Non pensiate che le spese siano finite. C’è ancora l’affitto della location che, inserisco nella spesa del catering, perché in un ricevimento organizzato al ristorante non dovreste calcolarlo. L’affitto di una villa parte dagli 1.000 euro in su. Di solito si parla di una sala con giardino. Potreste aver bisogno di più sale e in quel caso il prezzo potrebbe salire notevolmente. Questo fa presumere che un buon catering, senza sfarzi, ha un valore medio di 120 euro a invitato.

    Per avere maggiori informazioni sull’argomento, non perdete i nostri approfondimenti dedicati al ricevimento di nozze:

    Catering, le isole a tema

    Guida al catering, come organizzarlo al meglio

    Catering, le tendenze per il 2011

    Matrimonio: l’importanza del catering