Chelsea Clinton e le sue nozze da sogno

da , il

    Sono state proprio nozze da sogno quelle di Chelsea Clinton. Ieri ha detto sì al il finanziere Marc Mezvinsky, a Rhinebeck, nello Stato di New York. Dopo tanto parlare di questo evento, considerato dai più il matrimonio dell’anno per via del numero di invitati (500) e del costo (3,5 milioni), finalmente si è sgonfiata la notiza. Cerchiamo di uscire dalle polemiche e vediamo un pochino come si sono svolte le nozze: la location è Court Estate, costruita all’inizio del Novecento sul modello del Grand Trianon di Versailles, si trova su un vasto prato incorniciato da alberi, adagiato sulle sponde dell’Hudson, a circa 150 chilometri a nord di New York.

    Oltre agli ospiti, ieri la cittadina americana è stata affollata da centinaia di cronisti. E già dopo la mezzanotte italiana, alcuni giornali come New York Times e il Washington Post avevano già dato la notizia, raccontando del matrimonio come un evento molto più privato e meno di Stato.

    Poche stelle di Hollywood, a parte Mary Steenburgen, premio Oscar per “Melvin & Howard”, accompagnata dal marito, anche lui attore, Ted Danson, ma tanti personaggi famosi come Hollywood Oprah Winfrey, Steven Spielberg, Jennifer Lopez e Barbra Streisand, il designer di moda Steve Madden, l’ex segretario di Stato Madeleine Albright. Tanti giovani amici e tutta la famiglia dei rispettivi coniugi.

    E il pranzo? Una vera sorpresa. Si conoscono le tendenze verdi della giovane Clinton. Ha imposto un menu vegano, ovvero ultravegetariano. La ragazza è vegana da quando aveva poco più di dieci anni. La sua è una scelta di vita, consapevole e ormai definitiva, anche il giorno delle nozze. È riuscita insomma a rispettare i suoi desideri e a farli rispettare.