Come organizzare un matrimonio vegetariano

da , il

    Essere vegetariani è una filosofia di vita ed giusto pensare a delle nozze a tema. Si dimostra il proprio amore per l’ambiente, per la natura e per rispetto del proprio corpo assumendo in tipo di alimentazione che non comprende carne e derivati. Non vedo perché, se vi state sposando non potreste dimostrare questa cultura anche nell’organizzazione delle nozze. In fondo i matrimoni devono essere un po’ lo specchio di quello che siamo, devono regalarci il sogno della perfezione. Ecco quindi qualche suggerimento, a partire dal menù che dovrebbe escludere la carne. Se posso permettervi considerate sempre anche le necessità degli altri.

    Sia che il vostro sia una matrimonio tradizionale con banchetto a base di pesce e arrosti, sia che l’abbiate scelto totalmente green, tenete in considerazione che una minoranza non mangerà (per piacere o intolleranza) certi cibi. Fate preparare delle alternative, solo per cortesia.

    Per organizzare un matrimonio simile dovete trovare un ristorante o un catering disposto ad aiutarvi e se siete vegani l’impresa diventa ancora più difficile, ma non impossibile. Ricordate che, soprattutto per chi non è abituato a mangiare vegetariano, i sapori, anche intensi sono importanti, quindi cercate di dare indicazioni che soddisfino anche i palati meno colti.

    Per rendere l’atmosfera più piacevole, scegliete un luogo panoramico o immerso nel verde. La location è importante, perché gli ospiti, almeno non tutti, non vengono per mangiare, ma ci terrebbero a passare una giornata carina. La torta è la soluzione più semplice: è vero che eliminare alimenti di origine animale può essere difficile, ma il cioccolato unisce sempre tutti.

    Foto tratte da

    napolisposi.com

    leiweb.it

    greenme.it

    Dolcetto o scherzetto?