NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Consigli per un buon matrimonio: gli antichi insegnano

Consigli per un buon matrimonio: gli antichi insegnano
da in Consigli
Ultimo aggiornamento:
    Consigli per un buon matrimonio: gli antichi insegnano

    Qual è il segreto per un buon matrimonio? Dopo il giorno del sì, come fare a trascorrere una vita di coppia serena e piena di attimi di felicità? In molti cercano la soluzione, senza sapere che già nell’antichità alcuni dei più grandi saggi della storia erano già arrivati a trarre le dovute conclusioni, dedicando scritti e massime proprio alla filosofia delle nozze perfette. Volete scoprire i consigli di filosofi e letterati dell’antichità classica? Troverete conforto e consiglio nelle loro preziose parole.

    couple having fun on vacation at the lake

    Di frasi e citazioni letterarie legate al matrimonio ne possiamo trovare davvero un numero spropositato, ma quante sono veritiere e utili alla coppia? Socrate disse: “Sposati: se trovi una buona moglie sarai felice; se ne trovi una cattiva, diventerai filosofo.” Prendiamo questa sua affermazione, dal tono pessimistico, e cogliamo solo il lato positivo del concetto: trovare una buona moglie (o un buon marito) porta ad essere felici. Se prescindiamo dall’antica e maschilista visione del matrimonio diffusa nell’antica Grecia, troviamo una sottile verità, forse una banalità, ma pur sempre utile come punto di partenza. Come fare ad essere felici insieme dopo il matrimonio? Qui ci aiutano altri antichi saggi, come lo stoico latino Rufo e il celebre filosofo Plutarco.

    devoto

    Rufo giunse a una verità che tutti dovremmo sempre tener presente per essere felici: la devozione e la ricchezza del tempo trascorso insieme sono alla base del matrimonio perfetto. Non serve stabilire gli spazi di uno o dell’altro, il bello di amarsi è proprio nel voler trascorrere tempo insieme, con affetto e sincerità. Perciò, come insegna Rufo, fate a gara per essere devoti al vostro compagno.

    Veniamo a, Plutarco, un saggio che ha dedicato un’intera opera alla felicità di coppia, intitolata proprio “Filosofia del matrimonio” e contenente massime e consigli davvero all’avanguardia, tanto da essere attuali ai giorni nostri. Nell’antichità era molto diffusa l’abitudine a ricorrere a filtri e pozioni d’amore per attirare l’innamorato tra le proprie braccia, come insegna anche la mitologia. Plutarco si discosta da questa pratica, definendola inutile. L’unica vera pozione d’amore è l’onestà nei confronti dell’altro.

    Un’altra perla di saggezza che Plutarco seppe esprimere migliaia di anni fa è la qualità del tempo trascorso con la propria moglie.

    Spesso una donna cerca un marito che la faccia ridere e divertire, che ami passare del tempo insieme, con spensieratezza e allegria. Il rischio per la coppia che non sa divertirsi è l’intervento di una terza persona, un amante o un compagno clandestino che dia al partner scontento ciò che gli manca.

    suocera

    Un altro consiglio che vi farà sorridere ma che si adatta a molte situazioni attuali e che probabilmente sarà una massima in tutte le epoche a venire, è legato al rapporto con la suocera, in particolare con la mamma dello sposo. Sempre secondo Plutarco, il conflitto che spesso si instaura tra nuora e suocera è dovuto alla gelosia della seconda nei confronti del figlio. La sposa ha sostituito la madre nella vita di tutti i giorni, ha sottratto l’affetto del figlio. Per questo il consiglio del filosofo è di creare un affetto reciproco e di non creare mai conflitto tra marito e moglie o tra figlio e madre. Seguite questi consigli, Plutarco insegna che la felicità va costruita insieme, con pazienza e amore. Se pensate che lui sia l’uomo giusto da sposare, non esitate!

    808

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Consigli
    PIÙ POPOLARI