Dedicare le frasi d’amore di Fabio Volo per gli auguri di matrimonio

da , il

    fabio volo frasi matrimonio

    Oggi vi vogliamo proporre le più belle frasi d’amore di Fabio Volo per gli auguri di matrimonio ad una coppia di amici che sta per sposarsi. Perché non pensare a questo autore, amatissimo soprattutto dai giovani per una dedica nuova e originalissima? Nel vostro biglietto potrete quindi inserire una delle frasi che vi proponiamo oggi, che di sicuro piacerà moltissimo agli sposi, soprattutto se giovani. In questo modo il vostro biglietto verrà conservato per sempre come dolcissimo ricordo del loro giorno più bello e importante. Ecco le frasi di Fabio Volo per voi.

    Di innamorarsi sono capaci tutti, e a tutti può accadere. Amare una persona è un’altra cosa. Quello l’ho dovuto imparare…

    – Fabio Volo

    dal libro “Un posto nel mondo” di Fabio Volo

    Voglio lasciarmi andare, voglio di più per me, voglio buttarmi per cadere verso l’alto.

    – Fabio Volo

    dal libro “Un posto nel mondo” di Fabio Volo

    Non importa quanto aspetti, ma chi aspetti.

    Fabio Volo

    Potresti essere la mia perdita di equilibrio. L’equazione del mio caos.

    – Fabio Volo

    dal libro “Il giorno in più” di Fabio Volo

    Ho pensato che, quando si incontra una persona, quell’incontro crea cose nuove. Dà vita a pensieri, riflessioni, sentimenti, azioni, che appartengono solo alle due persone che si sono incontrate. L’amore che circola tra loro deve essere sempre vissuto tutto, in ogni momento. Fino in fondo. Perché l’amore quando circola, quando viene vissuto è leggero e fa sentire leggeri.

    – Fabio Volo

    dal libro “È una vita che ti aspetto” di Fabio Volo

    Secondo me può anche succedere che una persona ti ami e tu non te ne accorga. Ma quando una che ti ha amato e smette di farlo è impossibile non accorgersene.

    – Fabio Volo

    dal libro “Il giorno in più” di Fabio Volo

    Ho capito in quell’istante di essere veramente innamorato, ma nel senso della parola inglese: in love…Forse non eravamo nemmeno due persone innamorate l’una dell’altra ma innamorate di ciò che ci univa…Come due musicisti jazz: ciò che li unisce non è l’amore dell’uno per l’altro, ma l’amore che entrambi hanno per la musica…

    Ciò che creano.

    Fabio Volo

    dal libro “Il giorno in più” di Fabio Volo

    Amare una persona significa anche gioire della sua felicità altrove…

    – Fabio Volo

    dal libro “Un posto nel mondo

    Cambiare posto al cuore con il cervello. Impara a pensare con il cuore e ad amare con la testa. Pensare con il cuore ti costringe ad agire con amore. E ogni cosa da amare facendolo con la testa,… ti costringe ad amare nel modo giusto. Amare con la testa non vuol dire essere razionali, ma vuol dire coltivare un’educazione al sentimento che non satà mai distruttivo.

    Fabio Volo

    Con te sarò nuovo. Ti dico queste parole nel periodo migliore della mia vita, nel periodo in cui sto bene, in cui ho capito tante cose. Nel periodo in cui mi sono finalmente ricongiunto con la mia gioia. In questo periodo la mia vita è piena, ho tante cose intorno a me che mi piacciono, che mi affascinano. Sto molto bene da solo, e la mia vita senza di te è meravigliosa. Lo so che detto così suona male, ma non fraintendermi, intendo dire che ti chiedo di stare con me non perché senza di te io sia infelice: sarei egoista, bisognoso e interessato alla mia sola felicità, e così tu saresti la mia salvezza. Io ti chiedo di stare con me perché la mia vita in questo momento è veramente meravigliosa, ma con te lo sarebbe ancora di più. Se senza di te vivessi una vita squallida, vuota, misera non avrebbe alcun valore rinunciarci per te. Che valore avresti se tu fossi l’alternativa al nulla, al vuoto, alla tristezza? Più una persona sta bene da sola, e più acquista valore la persona con cui decide di stare. Spero tu possa capire quello che cerco di dirti. Io sto bene da solo ma quando ti ho incontrato è come se in ogni parola che dico nella mia vita ci fosse una lettera del tuo nome, perché alla fine di ogni discorso compari sempre tu. Ho imparato ad amarmi. E visto che stando insieme a te ti donerò me stesso, cercherò di rendere il mio regalo più bello possibile ogni giorno. Mi costringerai ad essere attento. Degno dell’amore che provo per te. Da questo momento mi tolgo ogni armatura, ogni protezione… non sono solo innamorato di te, io ti amo. Per questo sono sicuro. Nell’amare ci può essere anche una fase di innamoramento, ma non sempre nell’innamoramento c’è vero amore. Io ti amo. Come non ho mai amato nessuno prima… “

    – Fabio Volo

    dal libro “È una vita che ti aspetto” di Fabio Volo

    “E cosa c’è di bello nella coppia scusa?”

    “La complicità, il senso di appartenenza. A me, per esempio, piace conoscere una persona a memoria”

    “Come ti piace conoscere una persona a memoria? E la routine? La monotonia?Che cos’hanno di bello?”

    “No, non parlo di routine o monotonia, ma di sapere a memoria una persona. Non so come spiegartelo, è come quando studi le poesie a scuola, in quel senso intendo amemoria”

    “Questa non l’hocapita”

    “Ma si dai, come una poesia. Sai come si dice in inglese studiare a memoria? By heart, col cuore. Anche in francese si dice par coeur… ecco, in questo senso intendo.

    Conoscere una persona a memoria, significa, come quando ripeti una poesia, prendere anche un po’ di quel ritmo che le appartiene. Una poesia, come una persona, ha dei tempi suoi. Per cui conoscere una persona a memoria significa sincronizzare i battiti del proprio cuore con i suoi, farsi penetrare dal suo ritmo. Ecco, questo mi piace. Mi piace stare con una persona intimamente perché vuol dire correre il rischio di diventare leggermente diversi da se stessi. Alterarsi un po’. Perché non è essere se stessi che mi affascina in un rapporto a due, ma avere il coraggio di essere anche altro da sé. Che poi è quel te stesso che non conoscerai mai. A me piace amare una persona e conoscerla a memoria come una poesia, perché come una poesia non la si può comprendere mai fino in fondo. Infatti ho capito che amando non conoscerai altro che te stesso. Il massimo che puoi capire dell’altro è il massimo che puoi capire di te stesso. Per questo entrare intimamente in relazione con una persona è importante, perché diventa un viaggio conoscitivo esistenziale”.

    – Fabio Volo

    dal libro “Il giorno in più” di Fabio Volo