I nostri consigli per non sbagliare i dettagli dell’abito da sposo

da , il

    abito da sposo perfetto

    Se l’abito da sposa è importantissimo per ogni donna, non crediate che quello dello sposo lo sia di meno. Troppo spesso si assistono a scivoloni e cadute di stile durante le nozze, soprattutto da parte di lui. Oggi vi vogliamo fornire una piccola guida per non sbagliare ed evitare brutte figure. Come per la sposa, anche per lo sposo dovrebbe valere una regola: la semplicità vince sempre. Per lui quindi, a meno che non si scelga in tight per un matrimonio importante, sono ammessi o un abito grigio o blu. Assolutamente vietato il nero ma anche tonalità chiare e tessuti luccicanti e particolari.

    La camicia deve essere rigorosamente bianca con gemelli e le scarpe classiche da cerimonia, evitando come la peste i modelli alla moda e con la punta troppo lunga e sfilata. Calze scure e fiore all’occhiello: ecco come dovrebbe essere lo sposo classico. Assolutamente out gli abiti lucidi, broccati, luccicanti e con colori strani. Le foto delle vostre nozze vi accompagneranno tutta la vita e una scelta classica vi lascerà uno splendido ricordo del vostro giorno più importante per sempre!

    Se invece il vostro lui sceglie i tight, attenzione anche in questo caso ai dettagli. Ricordate sempre che il tight è un abito molto formale che andrà benissimo per un matrimonio elegante. Il tight è l’abito scelto per un matrimonio tradizionale e aristocratico, con giacca lunga alle ginocchia (solo per le code dietro) e gilet grigio abbinato ai pantaloni.

    Vale sempre la regola che l’abito deve essere fatto su misura e calzare a pennello a chi lo indossa. Per questo, se cercate un taglio classico e chic, vi consiglio di rivolgervi ad una sartoria che riuscirà senza problemi a realizzare il vostro abito su misura.

    Dolcetto o scherzetto?