In Spagna corsa per i matrimoni gay prima di nuove elezioni

da , il

    corsa matrimonio gay spagna

    Tutti in Spagna per celebrare il matrimonio gay, finchè la legge ancora lo consente e forse ancora per poco: se infatti andasse al governo il Partito Popolare probabilmente la legge che permette agli omosessuali di sposarsi potrebbe essere abrogata. Le elezioni legislative saranno il 20 novembre, e la Spagna si prepara. Mai come in questo periodo sono stati celebrati così tanti matrimoni gay come confermato anche dal presidente della Federazione spagnola lesbiche, gay, transgender e bisessuali Antonio Poveda, che dice “Quest’anno il numero di matrimoni gay è notevolmente aumentato e molte persone vengono appositamente da noi per ottenere consigli su come accelerare il processo d’unione“.

    La paura è che il leader del Partito Popolare, se andasse al governo, potrebbe decidere di cancellare questa legge che da poco permette ai gay e lesbiche di sposarsi.

    E lo conferma anche Sandrine Morel di Le Monde, “il rapporto con la data delle elezioni non è casuale. Il dubbio avvolge i probabili passi che compierà il candidato alla presidenza del governo, noto conservatore, in caso di elezione. Mariano Rajoy, il gran favorito nei sondaggi, non ha ancora presentato un programma. negli ultimi mesi, però, ha pronunciato diverse dichiarazioni che lasciano trasparire la possibile eliminazione della legge sui matrimoni tra persone dello stesso sesso“.

    Sempre secondo Le Monde, “la comunità gay ha motivo di preoccuparsi. nel 2005, il Partito Popolare non solo ha votato contro la legge che permette i matrimoni gay, ma si è anche appellato al Tribunale Costituzionale che, sei anni dopo, non ha ancora emesso un verdetto. A quel tempo, molte alte cariche del partito hanno marciato a fianco della gerarchia ecclesiastica spagnola per manifestare controlla la legge e diversi sindaci del partito hanno promesso di negare la celebrazione di unioni tra persone dello stesso sesso“.