Inviti matrimonio: perché non spedirli via email?

da , il

    Se avete voglia di essere un po’ moderni potete spedire gli inviti via mail. Proprio così, li ordinate su qualche sito internet, li compilate personalizzando i campi e con un click potrete raggiungere in modo facile ed economico i vostri amici e parenti. So bene che non tutti, soprattutto i nonni e quale zio anziano, usa il computer. La soluzione è prevedere le classiche partecipazioni con invito per coloro che sono un po’ tecnologici, mentre per gli altri sfruttare la potenza della Rete. Vi assicuro che l’idea è buona, soprattutto se avete parenti lontani. Spesso la posta arriva tardi o, peggio, si perde.

    Esistono molti siti che vi permettono di visionare i modelli direttamente online. Tra l’altro, ci sono alcuni che studiano le cartoline informatiche, altri invece – proprio come i biglietti da visita – che posso spedirvi a casa gli inviti cartacei così come li avete scelti sul sito. Per pagare? Facile, carta di credito, ricaricabile, contrassegno, ecc.

    Inviti

    Quelli che vi ho proposto come esempi sono tratti dal sito Pingg. Potete scegliere le immagini preferite, magari farne tanti diversi, secondo il tipo di rapporto e poi con click li inviate. Il risparmio è evidente a tutti. E quando si organizza un matrimonio tagliare i costi può essere importante.

    Gli inviti si inviano un mese prima, soprattutto se li spedite in modo tradizionale. Via mail potreste farlo anche un po’ più tardi, ma credo sia educato lasciare tempo agli ospiti di organizzarsi.

    Dolcetto o scherzetto?