L’abito da sposa in tela di ragno esposto al Victoria and Albert Museum di Londra

da , il

    Davvero favoloso l’abito da sposa realizzato con la tela di ragno che sarà esposto al Victoria and Albert Museum di Londra: la seta utilizzata per confezionare questa meraviglia proviene dalla tela di 1,2 milioni di ragni ed è un esemplare unico al mondo. Come potete vedere l’abito ha un bellissimo colore dorato ed ha le forme tipiche degli abiti nuziali del Madagascar, dove è infatti stato realizzato. Proprio in questo paese sono presenti le uniche due fabbriche al mondo in grado di tessere la tela dei ragni ‘Golden Orb’ della famiglia dei Nephila Maculata.

    Pensate che per realizzare questo abito e per tessere tutta la seta necessaria ci sono voluti ben otto anni: ovviamente il lavoro è stato affidato ad esperti artigiani che da sempre tessono la tela dei ragni, molto delicata e per questo da trattare con attenzione.

    Questo è l’abito più grande mai realizzato con la sola stoffa derivata dai ragni. Anche il colore dorato è tipico della tela prodotta da questi insetti e ricorda moltissimo le tonalità dell’oro.

    L’abito è stato disegnato ma anche realizzato dell’inglese Simon Peers e dell’americano American Nicholas Godley, che hanno operato in Madagascar, apprendendo tutti i segreti della lavorazione della seta di ragno.

    Un abito poco portabile, data anche la sua preziosità e la sua forma non tradizionale, ma che potrete ammirare nella teca del Victoria and Albert Museum di Londra.

    Dolcetto o scherzetto?