La bellissima canzone per matrimonio “La differenza tra me e te” di Tiziano Ferro

da , il

    Oggi vi presentiamo la bellissima canzone per matrimonio “La differenza tra me e te” di Tiziano Ferro che fa parte del suo nuovo album “L’amore è una cosa semplice”, che sta avendo un grandissimo successo e che è una delle più trasmesse dalle radio italiane. Un inno all’amore che sa superare tutte le differenze: anche voi, se state per sposarvi o se avete un amore vero, capirete benissimo come i piccoli difetti e le differenze dell’altro possono essere superate senza troppi problemi quando esiste un sentimento vero e sincero. Ecco per voi il video ufficiale e il testo della canzone per matrimonio “La differenza tra me e te” di Tiziano Ferro.

    La differenza tra me e te

    Non l’ho capita fino in fondo veramente bene

    Me e te

    Uno dei due sa farsi male, l’altro meno

    Però me e te

    E’ quasi una negazione.

    Io mi perdo nei dettagli e nei disordini, tu no

    E temo il tuo passato e il mio passato

    Ma tu no.

    Me e te, è così chiaro

    Sembra difficile.

    La mia vita

    Mi fa perdere il sonno, sempre

    Mi fa capire che è evidente

    La differenza tra me e te

    Poi mi chiedi come sto

    E il tuo sorriso spegne i tormenti e le domande

    A stare bene, a stare male, a torturarmi, a chiedermi perchè.

    La differenza tra me e te

    Tu come stai? Bene. Io come sto? Boh!

    Me e te

    Uno sorride di com’è, l’atro piange cosa non è

    E penso sia un errore.

    Io ho due tre certezze, una pinta e qualche amico

    Tu hai molte domande, alcune pessime, lo dico

    Me e te, elementare

    Da volere andare via.

    La mia vita

    Mi fa perdere il sonno, sempre

    Mi fa capire che è evidente

    La differenza tra me e te.

    Poi mi chiedi come sto

    E il tuo sorriso spegne i tormenti e le domande

    A stare bene, a stare male, a torturarmi, a chiedermi perchè.

    E se la mia vita ogni tanto azzerasse

    L’inutilità di queste insicurezze

    Non te lo direi.

    Ma se un bel giorno affacciandomi alla vita

    Tutta la tristezza fosse già finita

    Io verrei da te.

    Poi mi chiedi come sto

    E il tuo sorriso spegne i tormenti e le domande

    A stare bene, a stare male, a torturarmi, a chiedermi perchè.

    La differenza tra me e te

    Tu come stai? Bene. Io come sto? Boh!

    Me e te

    Uno sorride di com’è, l’altro piange cosa non è

    E penso sia bellissimo

    E penso sia bellissimo.