La rivelazione choc di Al Bano sul matrimonio con Romina Power, finito per la droga

da , il

    al bano romina divorzio

    «È garantito, sono convinto che la droga abbia distrutto il nostro matrimonio. Non volevo essere compagno di vita di una donna coinvolta in questo genere di cose» ha detto Al Bano Carrisi in un’intervista a «Salvame Deluxe» su Telecinco. Ecco la rivelazione choc del cantante italiano che in questo modo risponde alle accuse di Romina Power, l’ex moglie che lo aveva accusato di essere un marito violento e un padre padrone. La donna ha anche aggiunto che la figlia Ylenia, scomparsa a New Orleans, litigava di continuo con il padre con cui aveva un rapporto terribile. «Ylenia aveva un rigetto completo per Albano, litigavano sempre» ha infatti detto Romina.

    Tra i due ex coniugi non è mai corso buon sangue ma gli ultimi giorni la situazione è degenerata. Romina ha infatti accusato Al Bano di essere un uomo violento e un padre troppo autoritario. Lui ha detto di non credere alle sue orecchie e di pensare che Romina abbia fatto queste dichiarazioni sotto l’effetto di droga.

    «Su questo aspetto Romina ha mentito con la stampa, in un libro che ha scritto e in tante altre occasioni – ha detto -. Frequentava questo tipo di società, dove si viveva in questo modo. Stava sempre con gente che fumava. Penso di sì, penso di sì. Quando Ylenia era al King’s College a Londra è venuta da me e mi ha detto: «Ho preso 30 e lode all’esame perchè ho fumato marijuana e mi ha dato un’energia incredibile. Io le ho risposto che non era frutto suo e avrei preferito un cinque e lode».

    Rivelazioni davvero pesanti che mettono in luce tutto il rancore covato in questi anni per colpa del divorzio tra i due. La scomparsa della figlia Ylenia poi non ha fatto che peggiorare la cosa: assurdo vedere questa coppia, amatissima mentre cantava “Felicità” scambiarsi delle accuse così pesanti alla TV.

    «Sono senza parole e come fosse un’altra persona – ha detto Albano riferendosi all’ex moglie -. Tutto quello che dice non è vero, non l’ho mai maltrattata. L’ho trattata come una Madonna. Non mi aspettavo da lei che mi gettasse addosso tanto fango. Questo mondo che racconta non mi appartiene. Chi mi conosce è testimone. Le mie figlie mi sono testimoni. Il mio pubblico. Sono il miglior padre del mondo e lo posso dimostrare. Il quadro che ha dipinto Romina, lo rispedisco al mittente».

    Il legale di Romina Power, Alessandra Fienga, ha detto: «In nome e per conto della Signora Romina Power, in relazione alla notizia concernente le dichiarazioni rilasciate dal Signor Albano Carrisi alla emittente televisiva spagnola Telecinco, preciso che tali dichiarazioni sono del tutto non veritiere, altamente diffamatorie e lesive della onorabilità di Romina e della figlia Ylenia, per le quali la mia cliente si riserva ogni azione al riguardo».

    Redazione online

    Dolcetto o scherzetto?