Margherita Missoni si è sposata

da , il

    Domenica 24 giugno Margherita Missoni ha sposato il compagno Eugenio Amos in una romantica chiesa a Brunello, vicino a Varese. Tutti gli abitanti di Brunello hanno tentato di vedere e dare gli auguri alla “piccola” di casa Missoni, una famiglia che, nonostante abbia creato un impero, è amatissima nella sua terra d’origine per la sua semplicità. Il paesino è stato però blindato e l’accesso alla chiesa di Brunello è stato chiuso dal mattino presto. Nessuno, eccetto gli invitati, ha potuto varcare i cancelli e assistere alla cerimonia di nozze, che si è svolta alla perfezione, come in una favola.

    Tanti gli invitati celebri al matrimonio. Hanno infatti fatto il loro ingresso in chiesa ben due dei tre fratelli Casiraghi, Pierre e Andrea, quest’ultimo fidanzato di Tatiana Santo Domingo, una delle due damigelle della sposa. Solo la bellissima sorella Charlotte mancava all’appello. Nella sua incofondibile pettinatura a caschetto si è vista passare anche la celebre stilista Krizia. E poi, ancora, Jennifer Missoni, figlia di Luca Missoni, che vive e lavora a New York come attrice e lo scorso anno abbiamo visto impegnata nella serie Tv Gossip Girl. E ancora molti personaggi del jet set internazionale arrivati per l’occasione, come la modella Eva Riccobono, Martina Mondadori, il fotografo Mario Testino e la direttrice di Vogue Italia Franca Sozzani. Nella lista degli invitati non mancavano nomi blasonati come Beatrice Borromeo, Bianca Brandolini D’Adda, la principessa Chantal e il principe Ernst di Hannover.

    Meravigliosa Margherita, in un abito realizzato da Giambattista Valli, che ha visto l’attenta partecipazione della stessa sposa: l’abito non ha comunque rinunciato ai dettagli “Missoni” come le riproduzioni delle stampe e ricami, ma in un’unica variante in bianco, senza i caratteristici colori Missoni. Tiara e lunghissimo velo hanno completato il look romantico di una sposa dall’allure nobile e regale. Elegantissimo anche lo sposo Eugenio Amos e le damigelle con coroncine di margherite in testa. Gli sposi non hanno voluto regali, ma ha chiesto agli invitati di fare delle donazioni ad African Orphanage, l’organizzazione di cui Margherita si occupa personalmente in Ghana. Niente pranzo per gli sposi, ma una colazione da vera fiaba nel secolare parco di Angela Missoni. Direttamente sull’erba tavole tonde e quadrate, dove le banali sedie hanno lasciato spazio a grandi cuscini su stuoie orientali, il tutto decorato ovviamente da Missoni Home. Infine, al termine della giornata, gli sposi e tutti gli invitati si sono recati a far festa e a ballare in un locale ai piedi della collina.