Matrimoni gay, arriva il sì dello Stato di Washington

da , il

    approvazione matrimonio gay

    Il Senato dello Stato di Washington ha approvato la proposta di legge per la legalizzazione dei matrimoni gay. Un voto storico: l’approvazione della legge è infatti passata con 28 voti favorevoli e 21 contrari. Nei voti dei contrari ne troviamo anche 4 dei repubblicani e 3 dei democratici. Ora la legge passa nelle mani della Camera dei Rappresentanti e la governatrice Christine Gregoire ha già dichiarato che firmerà la legge senza problemi. Ovviamente ci sono anche i contrari che in queste ore stanno cercando di indire un referendum per non permettere alla legge di passare alla Camera.

    Nello stato di Washington dal 2007 sono permesse le unioni civili e dal 2009 sono anche stati introdotti più diritti per le coppie di fatto. Grande feste quindi nello Stato di Washington che diventa così il settimo Stato USA ad approvare il matrimonio gay.

    Non si è mai detta contraria alla legge anche il Governatore Christine Gregoire. Pensate che anche la catena di caffè Starbucks si è schierata a favore dei matrimoni gay e l’azienda ha fatto sapere che “Starbucks da sempre è un’azienda che promuove l’uguaglianza senza esclusione di nessuno”.

    Lo Stato di Washington si unisce così agli stati di New York, Connecticut, Iowa, Massachusetts, New Hampshire, Vermont e District of Columbia e al Maryland e al New Jersey che pare firmeranno la legge entro la fine del 2012.

    Dolcetto o scherzetto?