Matrimoni gay: in America si mobilitano le star

da , il

    Il matrimonio gay non è mai stato un argomento così dibattuto come negli ultimi periodi. In America, per la causa, si sono anche mobilitate le star di Hollywood che hanno voluto sostenere la campagna dalla Human Rights Campaign (HRC), la più famosa organizzazione che lotta per i diritti degli omosessuali. E così personalità del mondo dello spettacolo ma anche della politica sono scese in campo per sostenere la legalizzazione del matrimonio gay entro il prossimo anno. Qualche nome? Julianne Moore e Fran Drescher, ma anche Whoopi Goldberg e Moby. Chissà se questo gesto potrà davvero servire a cambiare le cose e se i vari spot in onda sulle reti USA smuoveranno le coscienze.

    Whoopi Goldberg, considerata da sempre un’icona gay, ha dichiarato nel video: “Questi sono gli Stati Uniti e tutti quanto dovremmo essere uguali”. Sempre ironica e pungete sottolinea come che gli americani non amino essere tratti come diversi…e che fare dunque se i gay sono anche americani? “È il momento di darsi da fare per i nostri amici è un gioco da ragazzi” conclude.

    Kevin Bacon e Kyra Sedgwick, il sindaco di New York Michael Bloomberg e il cantante Moby: ecco gli latri vip che partecipano al progetto.

    Kevin Bacon e Kyra Sedwick sottolineano invece come il matrimonio e il fatto di amore dovrebbe essere una cosa molto personale: “Tutte le persone hanno il diritto di sposare la persona che amano”.

    Ed anche il messaggio del cantante Moby: “Una delle cose che più mi ha reso orgoglioso di essere un newyorchese è il fatto che abbracciamo tutte le persone e tutti gli stili di vita”.

    Anche le parole del sindaco di New York, Bloomberg non si fanno attendere: “Il governo non dovrebbe decidere su chi vogliamo amare o sposare”.

    Dolcetto o scherzetto?