Matrimoni originali: una donna sposa un edificio per evitare che lo demoliscano

da , il

    donna sposa un palazzo

    Di matrimoni originali ne abbiamo visti tanti ma quello di cui vi parliamo oggi ha davvero dell’incredibile: una donna ha infatti sposato un palazzo. Sì avete capito bene, proprio un edificio, per fare in modo che non venisse distrutto! La sposa è Babylonia Aivaz, attivista di Seattle, che è convolata a nozze con un edificio abbandonato di 107 anni! La sposa era vestita di tutto punto, con abito bianco, velo e tiara. Durante lo scambio delle promesse la donna ha intonato anche la canzone dei Cat Power, Sea of Love. “Vieni con me amore mio, verso il mare, verso il mare dell’amore. Voglio dirti quanto ti amo”.

    donna sposa un palazzo

    La donna ha poi mostrato a tutti un cartello con su scritto “I do” (“lo voglio”) appeso sull’edificio. Nel frattempo anche i 50 invitati cantavano la canzone “Lean on me”, “Conta su di me”.

    La sposa ha anche affermato che quello appena celebrato è stato un matrimonio gay, dato che il sesso dell’edificio sarebbe femminile!

    “È un problema serio che tocca i più poveri e soprattutto la gente di colore. Questo è solo l’inizio della battaglia”, ha detto Aivaz all’emittente televisiva Komo. “Se le società hanno gli stessi diritti delle persone fisiche, lo stesso vale per gli edifici”.

    Ovviamente i giornali hanno scatenato moltissima ironia sulla vicenda: “Non aspettarti molto dalla prima notte di nozze”, ha scritto il Daily Mail. “Nonostante non abbiano molti punti in comune, il matrimonio avrà delle solide fondamenta”, scrive Fark. “Signore, se pensate che non ci siano abbastanza uomini là fuori, perché non sposate un edificio?”, dice la Cnn.

    Cosa ne pensate?