Matrimoni turistici, stop in Egitto

da , il

    piramide egitto nozze

    Stop ai matrimoni turistici in Egitto. Da questo mese, sarà varato un piano per regolare le nozze turistiche o stagionali e quelle con le minorenni. Già, perché spesso ricchi sceicchi arabi del Golfo si recano appositamente in Egitto per legalizzare le unioni con ragazze povere e giovanissime. Sono tanti i Paesi in cui è diffuso questo fenomeno, ma in Egitto è particolarmente noto: fate conto che solo nel 2010 ce ne sono stati 242. La notizia arriva da una fonte ufficiale, ovvero il quotidiano egiziano Al Ahram. Vediamo insieme qualche dettaglio in più.

    Questo piano fa parete di un disegno più grande che è stato illustrato e sancito a Luxor durante il Forum internazionale sul traffico di esseri umani. Purtroppo è estremamente diffuso che ricchi uomini arabi in vacanza in Egitto prendano in sposa una giovane egiziana di famiglia povera, cui viene corrisposta una dote.

    Il più delle volte succede poi che queste ragazze, solo giunte nel Paese del marito, sappiano dell’esistenza di altri mogli. Insomma, chi avesse collegato questa notizia al rifiuto del Paese ad ospitare le nozze di Naomi Campbell ha commesso un errore. I capricci della venere nera non possono sempre essere assecondati.

    In quel caso la modella aveva scelto un antico tempio e poi è stata data la news che le autorità locali avevano bocciato l’evento o forse non ne erano neppure stati informati.

    Dolcetto o scherzetto?