Matrimonio civile: come funziona? Costi, cerimonia, galateo e come vestirsi

da , il

    matrimonio civile tempi documenti costi

    Il matrimonio civile è in grandissimo aumento in Italia. Si tratta di un modo decisamente più veloce e snello per sposarsi, che consente anche celebrazioni originali come quelle all’americana, in un giardino di una villa o in riva al mare, comunque all’aperto. Gli sposi, per celebrare il matrimonio, dovranno richiedere e produrre alcuni documenti tra cui l’atto di nascita e il certificato di residenza, di stato libero e di cittadinanza e infine dovranno decidere semplicemente la data, una volta che saranno state esposte o presentate online le pubblicazioni.

    Quanto costa un matrimonio civile

    Scegliere il matrimonio civile è l’opzione più rapida e più economica. La differenza di spesa tra le nozze civili e quelle religiose è abbastanza evidente, perché è vero che entrare in una Chiesa con l’abito bianco ha qualcosa di magico e di certo rende il matrimonio più profondo (non solo un contratto tra due persone), però è anche vero che i costi lievitano. Sposarsi nel proprio Comune non costa niente, bisogna solo pagare le marche da bollo da applicare ai documenti (due da 14,62 euro). Una spesa davvero minima e non ci sono tasse o mance da lasciare se uno dei due sposi ha lì la residenza. Chi decide di sposarsi in Comune ( a meno che gli sposi non si trovino costretti ad un matrimonio civile se uno dei due è divorziato) desidera di norma organizzare una cerimonia più informale. Non è una regola, ma una scelta di stile. Ne consegue che gli invitati saranno meno e i festeggiamenti meno costosi. Per fare la pratica gli sposi dovranno recarsi all’ufficio di Stato Civile del Comune di residenza dove potranno richiedere l’appuntamento per la promessa di matrimonio, circa due mesi prima della data. Sarà poi necessario compilare l’autocertificazione e verranno poi esposte le pubblicazioni. Gli sposi avranno 180 giorni di tempo per celebrare le nozze.

    Come vestirsi ad un matrimonio civile

    Ma come vestirsi ad un matrimonio civile? L’abito da sposa non deve essere un classico vestito bianco, ma può andare bene qualsiasi cosa. Tra 1000 e i 2000 euro si può acquistare un bel completo. Per l’abbigliamento quindi si eliminano gli accessori inutili: guanti, giarrettiera, cerchietti, ecc. Non ci sono in questo caso damigelle da vestire o paggetti, bastano i due testimoni che potranno optare per un abito formale, ma non eccessivo. I costi del bouquet ovviamente saranno molto personali, così come quelli delle fedi che possono variare dai 150 euro ai 1000.

    Il galateo e la cerimonia del matrimonio civile

    Se si è scelta una cerimonia dal profilo basso, non ci sarà la macchina a noleggio ( e parliamo di un risparmio di almeno 500 euro), così come gli addobbi floreali possono saltare. Il Comune prepara un piccolo allestimento per la cerimonia con due sedie a trono e qualche fiore. Possiamo accontentarci o portare qualcosa di nostro, sempre che sia possibile, perché talvolta è tutto talmente veloce che non c’è neppure il tempo. I testimoni saranno due, uno a testa, o anche di più: durante la cerimonia potranno leggere dei pensieri o delle lettere per gli sposi per rendere l’atmosfera più calda. La cerimonia infatti si basa sulla lettura degli articoli del codice civile che sono l’articolo 143 – Diritti e doveri reciproci dei coniugi, l’articolo 144 – Indirizzo della vita familiare e residenza della famiglia e l’articolo 147 – Doveri verso i figli.