Matrimonio gay in una Chiesa valdese domenica a Milano

da , il

    primo matrimonio gay milano

    Il primo matrimonio gay d’Italia sarà celebrato domenica prossima a Milano. E così anche Ciro e Giudo, insieme da sette anni, potranno coronare il loro sogno d’amore. Ovviamente niente chiesa cattolica o comune per i due: la cerimonia infatti verrà celebrata in una chiesa valdese, religione che non prevede il sacramento delle nozze ma che semplicemente benedirà l’unione della coppia, anche se sono entrambi uomini o entrambe donne.

    “Noi prendiamo solo atto di un legame vissuto nella responsabilità e reciprocità – ha detto il pastore della chiesa di Milano Giuseppe Platone a Vanity Fair -. Se dovessimo seguire ancora la Bibbia senza tener conto di quando fu scritta, dovremmo praticare ancora la lapidazione dell’adultera”.

    In realtà qualche mese fa a Milano sono state celebrate altre nozze gay, con rito anglicano vetero – cattolico. Il celebrante era un prete donna, Madre Maria Vittoria Longhitano, parroca anglicana di Milano.

    Chiaramente però queste unioni non hanno nessun valore legale e non godono di alcun riconoscimento da parte della legge italiana e tanto meno della Chiesa. In questo periodo, quello dei matrimoni gay, è un tema davvero caldo.

    Sono tantissime le persone che hanno manifestato a favore di queste unioni e anche tantissimi vip e star di tutto il mondo sono scese in piazza per far sì che la legge cambia a favore dei matrimoni tra omosessuali. Qualche Stato ha già aperto alle unioni gay ma il Italia c’è ancora molto da fare in questo senso.