Matrimonio in chiesa, prete denuncia Boris Becker

da , il

    Boris Becker nozze

    Sappiamo bene che il matrimonio in chiesa di solito è un po’ più costoso di quello in comune, ma così sembra veramente eccessivo. Sentite cosa è successo al tennista Boris Becker che si è sposato più di un anno fa e sono già iniziati i primi problemi giudiziari. No, non sono con la moglie, ma con il pastore che ha celebrato le nozze. Proprio così. L’ex stella della racchetta è stata denunciata per ottenere un rimborso di 7 mila euro come compenso per la celebrazione del sì. Che ne dite? Proseguiamo per capire come mai si è arrivati a questo punto.

    Il quotidiano ‘Bild’ rivela che, invece della somma apparentemente pattuita di 1500 euro, il pastore Brent Fischer ne pretende esattamente 7.065 e al rifiuto di Becker lo ha trascinato in tribunale. La storia è iniziata proprio in occasione delle nozze, quando il 12 giugno 2009, quando Becker alla presenza di 200 vip di sì alla sua Lilly a St. Moritz.

    Come d’accordi diede al pastore, che celebrò il matrimonio nella cappella di montagna “Regina Pacis”, 1500 euro. Peccato che il pastore alzò la cifra e Becker perse le staffe, non tanto per la cifra, ma per una questione etica e morale: insomma da un prete non ci si aspetta una commercializzazione di un sacramento. Si è ora in attesa di una sentenza definitiva, intanto Boris Becker è stato condannato a pagare le spese di giudizio di 1660 euro e la parcella di 1460 euro dell’avvocato nominato dal pastore.

    Il giudice ha motivato tra l’altro la sua decisione con il fatto che la celebrazione del matrimonio è stata “venduta ai media” dall’ex tennista. Come sappiamo non è l’unico vip ad avere problemi dopo le nozze. Anche Sneijer si è trovato una parcella più salata del previsto ed è ora per vie legali.

    Dolcetto o scherzetto?