Matrimonio meno caro con lo sponsor

da , il

    Matrimonio sponsorizzato

    Pare proprio che quella di organizzare un matrimonio sponsorizzato stia diventano una vera e propria tendenza sempre più amata. Ma di cosa si tratta? Partendo dal presupposto che sposarsi costa moltissimo, gli sposi decidono di pubblicizzare le persone che lavoreranno per il loro evento (catering, fotografo, DJ…) in cambio di uno sconto molto sostanzioso. Il trucco è quello di inserire i biglietti da visita di questi professionisti nelle buste di ringraziamento o usare piccole targhette da applicare alle bomboniere…cosa ne pensate? Personalmente è un’idea che non mi piace per nulla…

    Tempo fa, una coppia canadese, Jane MacNeil e Andrew Hall, ha fatto notizia organizzando il matrimonio e offendo promozione a professionisti e ad aziende per ottenere sconti e regali per il loro grande giorno.

    La notizia era stata riportata dal quotidiano canadese Chronicle-Herald di Halifax e i due ragazzi, più che futuri sposini, erano subito apparsi come geni del marketing: offrivano, sempre in cambio di sconti, la distribuzione dei biglietti da visita dei professionisti agli invitati o di indossare t-shirts sponsorizzate all’addio al celibato.

    Forse il vero problema è che ormai, il vero senso del matrimonio, si è perso e gli sposi fanno a gara per avere il ricevimento migliore anche a costo di dover escogitare stratagemmi di questo tipo.

    Ricordiamo anche la coppia francese, formata da Natacha e Vincent che lo scorso anno si sono potuti sposare grazie a 13 sponsor che hanno aderito alla singolare iniziativa di pubblicizzare il loro matrimonio attraverso un blog.

    Ovviamente la trovata ha incuriosito la stampa che ha dedicato agli sposini molti reportage di tv, giornali locali e siti di informazione, dando così molta visibilità agli sponsor.

    Dolcetto o scherzetto?