Matrimonio originale, la sposa va all’altare con un tram storico

da , il

    torino tram storico

    Sognate di raggiungere il luogo delle vostre nozze a bordo di un tram storico? Si tratta di un’idea favolosa e dal prossimo 10 giugno potranno usufruirne gli sposi torinesi che sceglieranno una delle dimore comunali di pregio, come Palazzo Madama, la Mole Antonelliana, il Teatro Carignano e il Borgo Medievale. Questo servizio nasce dall’accordo tra la città e Gtt (Gruppo torinese trasporti) per il quale sarà possibile noleggiare i mezzi su rotaia per gli sposi e gli invitati al matrimonio. Che ne dite? Potrete in questo modo evitare l’auto d’epoca o qualsiasi altro trasporto. Ma vediamo meglio in cosa consiste il servizio.

    I tram storici per il matrimonio

    Gtt metterà a disposizione tre tipi di mezzi, che possono essere scelti in base al numero dei partecipanti o alle esigenze degli sposi. In questo modo tutto sarà misurato sulle reali esigenza. Esistono i tram 116 e sono stati costruiti nel 1911. Sono color rosso e crema e trasportano al massimo 30 persone. Poi abbiamo i tram medi 2592, realizzati nel 1933 e di colore verde, che possono accogliere gruppi di 50 persone e tram “lunghi” come il numero 2847, fabbricato nel 1960, sempre verdi, ma con una capienza maggiore: infatti trasportano fino a 75 persone. È ovvio che se il matrimonio è numeroso e questo è il mezzo di trasporto scelto dovrete noleggiarne più di uno. I costi? Non sono esosi, ma neanche economici. Il solo noleggio del tram si aggira sui 350 euro, per il tour di un’ora con percorso da concordare. Se si vuole anche il rinfresco i costi variano a seconda della tipologia della degustazione: un brindisi per 20 persone comporta un costo complessivo minimo di 550 euro.

    La prima sposa che va all’altare con un tram storico

    Finalmente potremo assistere al primo matrimonio in cui una sposina arriverà all’altare con un bellissimo «tranvai nuziale». L’appuntamento è per il prossimo 10 giugno 2012 dalle ore 11.45 alle 14.00 presso la Chiesa di S. Tommaso in via S. Tommaso angolo via Pietro Micca. Il Comune di Torino e GTT hanno infatti messo a disposizione degli sposi delle favolose vetture tranviarie per festeggiare in modo unico il giorno del matrimonio. Il tram arriverà verso le ore 12.00 in Chiesa, con la sposa e le sue testimoni. Dopo la cerimonia gli sposi, sempre sul tram, percorreranno le più belle vie di Torino per scattare fotografie uniche. La sposa Antonella Grosso, dipendente in uno studio notarile, e lo sposo, Stefano Cerrato, avvocato e professore nell’Università di Torino, sono soci operativi dell’Associazione Torinese Tram Storici e saranno i primi ad inaugurare questo servizio che avrà certamente un grande successo nei prossimi mesi.

    Dolcetto o scherzetto?