Matrimonio William e Kate: niente regali ma solo beneficenza

da , il

    william kate matrimonio beneficenza

    Non doni ma opere di bene: il matrimonio tra William e Kate sarà all’insegna delle donazioni ad organizzazioni filantropiche di loro scelta. Lo rivela al Daily Telegraph un assistente del principe: ‘’Allegato all’invito ci sarà un’indicazione su come contribuire a una ‘charity’ prescelta dalla coppia’’. Ricordiamo infatti che William ha anche creato nel 2009 una fondazione con il fratello Harry per aiutare i giovani a farsi strada nella società e a sostenere le donne e i militari. Un idea davvero nobile soprattutto perché i due giovani sposini di certo non avranno bisogno di regali, considerando il loro status sociale.

    ‘’Stanno valutando se aggiungere altre charity alla Fondazione dei Principi William e Harry’’, ha sottolineato sempre la fonte di palazzo. Tantissime le fondazioni candidate tra cui la Tusk Trust, per proteggere la fauna africana e Centrepoint, la fondazione di sua madre Diana a favore di senzatetto.

    Molto apprezzato anche lo stile ‘parsimonioso’ di Kate: la futura principessa si presenta sempre in abiti vecchi di due o tre stagioni e sta così facendo impazzire gli stilisti che cercano di indovinare i trend di moda per disegnare il suo abito da sposa.

    ‘’E’ un incubo perche’ i nostri archivi non vanno così indietro nel tempo – ha sottolineato un addetto del settore al Daily Telegraph – Vorrei che cominciasse a indossare abiti della stagione attuale’’.

    Qualche giorno fa inoltre, al matrimonio di amici, Kate si è presentata con un vestito di Issa London di quattro anni fa. Il Telepgraph ha sottolineato come la famiglia reale apprezzi lo stile frugale e semplice della futura sposa.

    Ultimo dubbio: quello sul titolo che spetterà alla Middleton. Molto probabilmente la bella sposina prenderà il titolo di “Sua altezza reale principessa William di Galles”(dal nome del marito) anche se il biografo reale Hugo Vickers ha sottolineato che “Quei titoli sono datati ma teoricamente non la si può chiamare semplicemente principessa Catherine, perché questo implicherebbe che è figlia del principe Carlo, anzichè sua nuora”.