Nozze gay simulate a Palazzo D’Accursio, anche senza convalida del Sindaco!

da , il

    sposi gay a bologna

    Si sono sposati prima in Spagna il 20 agosto ma Ottavio Marzocchi e Joaquin Nogueroles Garcia hanno voluto fare un gesto di denuncia recandosi in Comune a Bologna per essere ricevuti dal Sindaco o da qualche assessore. I due hanno voluto infatti farsi scattare delle foto e baciarsi nel cortile di Palazzo D’Accursio e nella Sala Rossa. Il sindaco Virginio Merola era assente perchè a Milano per impegni lavorativi. Continua così la lotta delle coppie gay che vorrebbero riconosciuto il matrimonio anche in Italia.

    “Continueremo ad incalzare Merola- dice Monica Mischiatti dei Radicali- perchè Bologna sia la prima città in Italia a riconoscere i matrimoni gay celebrati in altri Stati”. “Questa amministrazione non ha avuto la decenza di ricevere gli sposi. Ci hanno detto che una risposta arriverà a mezzo stampa”, dice anche Sergio Rovasio, presidente di Certi diritti. Nonostante i primi momenti di tensione, il malinteso è subito svelato: “Sono stati gentili, ci hanno fatto anche gli auguri…”, dicono infatti gli sposi. E voi cosa ne pensate?