Organizzare il matrimonio, i tempi

da , il

    Avete contattato un coach emozionale per ridurre lo stress, ma il panico non vi è ancora passato. Non sapete proprio da che parte girarvi. Organizzare il matrimonio sta diventando una pratica dispersiva. Avete detto sì al vostro lui, lo avete annunciato e ora non sapete da dove incominciare. Cercherò di darvi delle scadenze così tra una lezione di yoga e l’altra saprete come muovervi.

    Una volta deciso che vi volete sposare dal giorno delle nozze passerà almeno un anno. Vi sembra tanto eppure se siete intenzionate a organizzare un matrimonio tradizionale questi sono i tempi. Scegliete subito la chiesa, sapete bene che se non è quella del vostro paese di residenza dovete chiedere il nulla osta e non sempre è facilissimo. Poi fissata la data, scegliete il ristorante o la location per il catering.

    Queste sono le prime cose, con il corso matrimoniale per chi sceglie il rito religioso. Qualche mese dopo, dai 3 ai 6, iniziate ad andare in comune per i documenti (i vari certificati e le pubblicazioni). Inoltre, stilate un elenco delle persone che desiderate invitare perché dovete dare al ristorante non un numero chiuso, ma almeno un’indicazione.

    Ora è arrivato il momento di scegliere l’abito da sposa, scegliere i testimoni (che hanno diritto di prepararsi psicologicamente all’ingrato compito). Qualche mese prima, stiamo parlando di massimo 3 mesi, dovreste inviare le partecipazioni e con gli inviti e con solo l’annuncio. Le persone avranno così il tempo di rispondere e di consultare la vostra lista nozze che dovrà essere pronta 2 mesi prima.

    In ordine poi dovete: scegliere i fiori e le bomboniere, prenotare le prove dell’abito e quelle del trucco, contattare un fotografo e se avete bisogni di musicisti per il ricevimento o per la chiesa. Qualche settimana prima ricontrollate il numero d’invitati per dare la conferma al ristorante, la vostra lista nozze (magari va riaggiornata), ritirare le fedi.

    Manca solo la cerimonia e l’addio al nubilato, ma per questo ci sono gli amici e i testimoni: delegate a loro!!|

    Dolcetto o scherzetto?