Come organizzare i tavoli di matrimonio: consigli per non impazzire

Come organizzare i tavoli di matrimonio? Questa è una domanda che ogni coppia si fa, come organizzare la disposizione dei tavoli rotondi durante il ricevimento o del tavolo imperiale? Quali sono i tavoli di matrimonio destinati ai genitori? Come alternare gli altri ospiti? Ecco i consigli per non impazzire

da , il

    Come organizzare i tavoli di matrimonio: consigli per non impazzire

    Come organizzare i tavoli di matrimonio? Ecco alcuni consigli per non impazzire. Quando ci si dedica all’organizzazione del matrimonio, questo è uno dei problemi che mette in difficoltà la maggior parte delle coppie, come fare la divisione dei tavoli, quale disposizione preferire e in base a quali regole decidere dove sistemare ognuno degli invitati? Ecco alcune linee guida essenziali da tenere a mente.

    Come fare la divisione dei tavoli: le regole di base

    Come fare la divisione dei tavoli? Cominciate preparando una lista di tutti gli invitati che hanno confermato la loro presenza e fate in modo che chi organizza il ricevimento vi comunichi la capienza di ogni tavolo.

    La cosa migliore è sempre fare uno schema della suddivisione su carta per non dimenticare nessuno: nel caso della disposizione dei tavoli rotondi, al centro collocate il tavolo con gli sposi, mentre il resto della location va divisa in due parti, la destra dedicata alla famiglia della sposa che siede a sua volta a destra, la sinistra a quella dello sposo.

    Nella disposizione dei tavoli del ricevimento, in generale i più vicini agli sposi sono per ordine di rango i genitori e i testimoni, poi i nonni e via via i parenti più lontani in base ai vostri rapporti con loro.

    La stessa regola va poi applicata agli amici, ricordando che uomini e donne devono alternarsi nei posti a sedere, comprese le coppie sposate per favorire la varietà di conversazioni, mentre non vanno separate le coppie di fidanzati.

    Ricordate inoltre in via generale di avvicinare il più possibile i tavoli per i bambini a quelli delle loro famiglie, così si annoieranno meno e saranno più sotto controllo. Sarebbe anche buona norma mettere i single allo stesso tavolo.

    La disposizione del tavolo imperale di matrimonio

    Le coppie che non hanno una lista di invitati molto lunga spesso scelgono ai singoli tavoli rotondi il tavolo imperiale, un’unica tavolata che unisce tutti gli ospiti e che può essere eventualmente allungata in caso di arrivi a sorpresa.

    La disposizione del tavolo imperiale non segue regole molto diverse dalle precedenti: al centro del lato lungo del tavolo siede la sposa con lo sposo alla sua sinistra. Per l’alternanza uomo/donna, accanto alla sposa siede il padre dello sposo, una testimone, il padre della sposa e un altro testimone.

    Accanto allo sposo vanno invece la madre della sposa, un testimone, la madre dello sposo e un altro testimone.

    Accanto a loro posizionate poi in ordine di importanza e di legami affettivi il resto dei parenti e degli amici: maggiore è il grado d’importanza degli invitati, minore sarà la loro distanza dagli sposi secondo il galateo del matrimonio.

    Come organizzare i tavoli di matrimonio: i genitori

    I genitori degli sposi vanno allo stesso tavolo? Disporre i genitori ai tavoli durante un matrimonio non è sempre facile, alcuni scelgono di seguire le regole consuetudinarie, altri invece no.

    In via generale, i genitori della coppia si siedono insieme agli sposi, se sono divorziati vanno messi con le rispettive nuove famiglie in tavoli separati.

    Se la coppia di sposi siederà nel tavolo d’onore da sola, i genitori vanno collocati secondo la tradizione a tavoli diversi: la madre della sposa presiederà un tavolo definito Secondo Tavolo D’Onore, con alla sua sinistra il padre dello sposo, alla destra i testimoni alternati sempre per uomo/donna e i nonni della sposa. Il padre siederà al Terzo Tavolo d’Onore con a sinistra la madre dello sposo, i testimoni e i nonni dello sposo.

    Le app per l’organizzazione dei tavoli di matrimonio

    Se un tempo tutto era manuale e più complesso, a oggi ci sono anche diverse app per l’organizzazione dei tavoli di matrimonio, studiate su misura per aiutare gli sposi e togliere un po’ del carico di preoccupazioni e stress dalle loro spalle.

    In rete troverete diverse valide alternative, da Perfect Table Plan che vi aiuta a organizzare i posti a sedere e anche a creare una lista degli invitati e il tableau mariage, a Weddy che tra le altre cose vi aiuta a organizzare anche l’invio degli inviti e persino a registrare le eventuali intolleranze alimentari, a Tablerrr che attraverso una funzione “sketch” vi permette di visualizzare anche il risultato finale della disposizione.