Poesie e canzoni sul matrimonio, per una cerimonia civile romantica

da , il

    frasi poesie sposi felici

    Le poesie e le frasi romantiche, come anche le musiche e le canzoni, possono decisamente aiutarvi a rendere il vostro matrimonio civile molto più sentito e commovente. Capita non di rado infatti che chi celebra il rito civile sia un po’ frettoloso e poco “caloroso” lasciando coì l’impressione di una cerimonia meno sentita rispetto a quelle religiose. Niente di più sbagliato perché con la giusta organizzazione anche una cerimonia civile sarà magnifica, romantica e decisamente dolce. Provare per credere!

    Sul matrimonio

    Voi siete nati insieme e insieme starete per sempre.

    Sarete insieme quando le bianche ali della morte disperderanno i vostri giorni.

    E insieme nella silenziosa memoria di dio.

    Ma vi sia spazio nella vostra unione,

    E tra voi danzino i venti dei cieli.

    Amatevi l’un l’altro, ma non fatene una prigione d’amore:

    Piuttosto vi sia un moto di mare tra le sponde delle vostre anime.

    Riempitevi l’un l’altro le coppe, ma non bevete da un’unica coppa.

    Datevi sostentamento reciproco, ma non mangiate dello stesso pane.

    Cantate e danzate insieme e state allegri, ma ognuno di voi sia solo,

    Come sole sono le corde del liuto, benché vibrino di musica uguale.

    Donatevi il cuore, ma l’uno non sia di rifugio all’altro,

    Poiché solo la mano della vita può contenere i vostri cuori.

    E siate uniti, ma non troppo vicini;

    Le colonne del tempio si ergono distanti,

    E la quercia e il cipresso non crescono l’una all’ombra dell’altro.

    Da Il Profeta di Kahlil Gibran

    Il più bello dei mari

    Il più bello dei mari

    è quello che non navigammo.

    Il più bello dei nostri figli

    non è ancora cresciuto.

    I più belli dei nostri giorni

    non li abbiamo ancora vissuti.

    E quello

    che vorrei dirti di più bello

    non te l’ho ancora detto.

    Di Nazim Hikmet

    Certo me ne sarei andato già lontano

    Certo, me ne sarei andato già lontano,

    lontano fin dove s’apre il mondo,

    se non mi sovrastassero stelle prepotenti

    che hanno legato il mio destino al tuo,

    così che solo in te mi riconosco.

    Poesia, ambizione, speranza e desiderio,

    tutto urge verso te e il tuo essere,

    la mia vita solo alla tua si regge.

    Di Johann Wolfgang Goethe

    Tu m’hai esaltato secondo il tuo amore,

    io che sono un uomo

    in mezzo agli altri

    immerso nella volgare corrente, sballottato

    dal mutevole favore del mondo.

    M’hai fatto largo là dove i poeti

    vanno a deporre le loro offerte,

    e amanti dagli illustri nomi

    si salutano attraverso le ere.

    Persone indifferenti

    m’incrociano al mercato,

    ignorano che il mio corpo

    sia diventato prezioso,

    per le tue carezze… essi non sanno

    che in me porto i tuoi baci,

    come il sole

    questo sigillo divino che l’accende

    d’una fiamma inestinguibile.

    Di Rabindranath Tagore