Segnaposto matrimonio: aforismi d’amore su cartoncino

da , il

    Segnaposto per il ricevimento

    Oggi vi voglio dare qualche idea per i segnaposto per il ricevimento del vostro matrimonio. Se non avete intenzione di spendere un capitale per piccoli oggetti in argento o simili, vi consiglio di puntare sull’originalità. Dato che il tema principale di ogni matrimonio è senza dubbio l’amore, cosa ne dite di usare piccoli cartoncini (ovviamente in tinta con le partecipazioni e il menu) con gli aforismi d’amore più belli di sempre? In questo modo i vostri invitati avranno un ricordo speciale delle vostre nozze e voi non sarete costretti a spendere cifre da capogiro. Ecco le frasi più belle.

    Chi desìa è posseduto: a quel ch’ama s’è venduto.

    (Jacopone da Todi)

    L’amore è metafora della filosofia perché l’uomo non possiede il sapere, ma si sforza per ottenerlo; può riuscire ad avvicinarvisi, ma non si tratta comunque di una conquista definitiva: il pieno sapere è irraggiungibile.

    (Platone)

    L’amore è la poesia dei sensi. Non esiste se non è sublime. Quando c’è, esiste per sempre e va aumentando di giorno in giorno.

    (Honoré de Balzac)

    La misura dell’amore è amare senza misura.

    (Sant’Agostino)

    L’amore è cieco; questo è il motivo per cui si può fare con eguale piacere anche al buio.

    (G.P. Lepore)

    Ti indicherò un filtro amoroso senza veleni, senza erbe, senza formule magiche: se vuoi essere amato, ama.

    (Seneca)

    L’amore è più temerario che l’odio.

    (Baltasar Gracián y Morales)

    L’amore è la saggezza del folle e la follia del saggio.

    (Samuel Johnson)

    E che cos’è un bacio? Un segreto detto sulla bocca, un istante di infinito che ha il fruscio di un’ape tra le piante.

    (Rostand)

    Una cosa è ammirabile nell’amore, è che quando mi occupo dell’altro, mi occupo ancora di me.

    (Michel Corday)

    Il prossimo è uno che ci è stato imposto di amare come noi stessi e fa di tutto per farci disubbidire.

    (A. Bierce)

    Amore non è guardarci l’un l’altro, ma guardare insieme nella stessa direzione.

    (Antoine de Saint Exupéry)

    Si ama solo ciò che non si possiede del tutto.

    (Marcel Proust)

    I litigi degli amanti rinnovano l’amore.

    (Terenzio)

    Se si giudica l’amore dai suoi effetti principali, assomiglia molto di più all’odio che all’amicizia.

    (François de La Rochefoucauld)

    Temere l’amore è temere la vita, e chi teme la vita è già morto per tre quarti.

    (Bertrand Russell)

    Dolcetto o scherzetto?