Troppi matrimoni accorciano la vita

da , il

    Un recente ricerca ha dimostrato come troppi matrimoni possano accorciare la vita: chissà cosa ne penserà Liz Taylor, giunta ormai al suo nono matrimonio e che invece è ancora viva e vegeta. Pare proprio che chi è alle terze (o quarte, quinte, seste…) nozze, rischi davvero moltissimo. Gli studiosi americani autori della ricerca hanno dimostrato come sposarsi troppe volte faccia davvero male alla salute: hanno così analizzato la vita di 9.000 uomini e donne, di età compresa tra i 60 e i 70 anni, con almeno un matrimonio sulle spalle e hanno pubblicato i risultati sul Journal of Aging and Health.

    Che cosa è emerso dallo studio? Semplicemente che le persone che hanno alle spalle tre o più matrimoni hanno tre volte in più il rischio di morire prima rispetto a chi si ferma ad un solo matrimonio.

    La causa della morte precoce potrebbe essere quello dello stress causato dei ripetuti divorzi o lutti: la mente umana, davanti a certe situazioni non regge e tende ad invecchiare precocemente.

    Ma potrebbe anche la poca attenzione verso la propria salute delle persone, per così dire, un po’ troppo farfallone che saltano da un marito all’altro o da una moglie all’altra.

    Pensate che chi si sposa più di tre volte, in genere ha il 34% in più di probabilità di morire una volta superati i 50 anni rispetto a coloro che invece contraggono solo un matrimonio.

    Oltre ai costi elevati di molte cerimonie e al mantenimento, soprattutto per gli uomini, delle precedenti mogli, anche il rischio di morire dovrebbe indurre le persone a fermarsi dopo un cero numero di nozze celebrate.

    Dolcetto o scherzetto?