Volete cambiare vita? Perchè non diventare wedding planner? Ecco cosa vi serve!

da , il

    ecco come diventare wedding planner

    Inventarsi un nuovo lavoro per cambiare vita? Se amate l’organizzazione, quella del wedding planner potrebbe essere la professione giusta per voi. Esattamente come ha fatto Stefania Balsari che, a 44 anni, e dopo una laurea in Biologia, ha deciso di dire addio al suo lavoro ed è diventata una wedding planner. Un lavoro molto richiesto per cui bisogna anche avere delle doti naturali, amare l’organizzazione e i dettagli. Ecco come Stefania ce l’ha fatta!

    «Organizzare feste per amici e colleghi è sempre stata la mia passione – dice – l’anno scorso ho aperto la partita iva e ho deciso di dedicarmi a qualcosa che mi piace. Ho frequentato un corso specializzato sia teorico che pratico con la creazione di progetti e simulazioni di 5 tipi di matrimonio diversi».

    Un corso approfondito che si tiene al Laboratorio «Libellula creazioni» di Bollate. La titolare Alessandra Colnaghi, con l’aiuto di alcuni insegnanti, aiuta le persone che vogliono realizzare il loro sogno, ovvero quello di diventare wedding planner.

    «Sviluppiamo corsi tutto l’anno – spiega Alessandra Colnaghi – la richiesta di formazione specializzata è aumentata negli anni e le allieve arrivano numerose da varie zone, non solo della Lombardia. Per il mese d’agosto ho già 20 ragazze iscritte».

    Stefania, dopo il corso, si è inventata una professione che in questo periodo, anche in Italia, è molto di moda: «Le persone si possono rivolgere a noi per una consulenza - dice Stefania – un progetto cartaceo può partire da un minimo di 600 euro, la coppia può decidere di affidare l’intera organizzazione dell’evento, solo di una parte o semplicemente fare da se, mantenendo il progetto realizzato. Si effettuano poi pacchetti di uscite per consigli e consulenza per la prova dell’abito, la scelta della lista nozze accompagnando la sposa».