Wedding picnic: la moda del pranzo al sacco

da , il

    State cercando un modo per organizzare il vostro matrimonio, rendendolo piacevole, originale e possibilmente non troppo costo. La formula low cost è il wedding picnic, ovvero un pranzo al sacco sulla spiaggia, nel piazzale della chiesa o in un bel giardino.

    Per un picnic ben riuscito bisogna solo sperare nella bella stagione, la pioggia potrebbe essere l’unico ostacolo alla vostra scampagnata nuziale. E’ sicuramente un modo alternativo per festeggiare che permette di abbattere decisamente i costi: 25/30 euro a persona contro i 100/130 di un pranzo tradizionale.

    Pure i picnic possono essere curati nel dettaglio, partendo proprio dalla location: la spiaggia è sicuramente molto gradevole, i giardini pubblici divertenti e anticonformisti, il piazzale della chiesa sarebbe meglio evitarlo. Cercate sempre un posto raffinato, perché risparmio può comunque essere sinonimo di classe e dignità.

    Questo tipo di cerimonia non ha un limite numerico e anche gli ultimi arrivati potranno partecipare senza imbarazzo. La principessa Maria Antonietta Pacelli, organizzatrice di eventi in questi giorni impegnata nei preparativi del G8, dà lezioni di stile ad Adnkronos: “un ‘picnic wedding‘ di stile non può prescindere dall’abito della sposa”. Quindi mi raccomando: abiti leggeri, freschi con volant di organza. Non abusate del colore, ma regalatevi qualche pennellata. Insomma, risparmiare sì, ma non sull’abito.

    Dolcetto o scherzetto?