Wedding surgery, la nuova tendenza degli sposi

da , il

    Proprio pochi giorni fa abbiamo parlato della tendenza delle suocere di andare a farsi fare un tagliando prima del matrimonio del figlio. Insomma la chirurgia plastica ha contagiato davvero tutti e le nozze sono una scusa molto apprezzata, tanto che il fenomeno ha preso il nome di surgery wedding. Nasce in Usa (non avevamo dubbi) e ha contagiato gli sposi italiani: già, perché se si crede sempre che la protagonista assoluta sia la sposa, lo sposo contemporaneo sta cercando di portarle via il trono. Se le donne chiedono di dimagrire con una liposuzione o di avere un balconcino più generoso, i maschietti invece vogliono un naso nuovo e magari qualche punturina per sembrare più giovani.

    Forse bisogna un pochino allargare il campo di osservazione: è diventata una moda prematrimoniale, ma solo perché la chirurgia plastica ormai fa parte delle nostre vite e cerchiamo solo una giustificazione per appagare il nostro narcisismo. In più gli sposi oggi sono sempre più grandicelli e non hanno più la freschezza dei vent’anni.

    Certo programmare un intervento prima del sì non è una cosa leggera: bisogna stare molto attenti a programmare i tempi, altrimenti si arriva all’altare con i segni. Il consiglio è dai 6 ai 3 mesi prima. Evitate di stravolgervi totalmente.

    L’altra novità è che un tempo dal medico ci si andava da soli o al massimo con mamma o un amico, oggi invece ci vanno proprio in coppia, come se diventare più belli sia un accordo. Qualcuno sceglie anche di metterlo in lista nozze…

    Dolcetto o scherzetto?