Abiti da sposa 2010, la collezione di Giovanna Sbiroli

Secondo il celebre sito di moda, sfilate, c’è un’impronta prerafaellita disegnata ora da un pizzo prezioso, ora da gonne che si schiudono come fiori,ora da tessuti drappeggiati che giocano con la freschezza dell' organza e del tulle.

Pubblicato da Valentina Morosini Mercoledì 17 marzo 2010

La sposa di Giovanna Sbiroli ha qualcosa di etereo, sembra venire da un’altra epoca. Sottile, delicata con le gote rose. E questi abiti impalpabili e deliziosi. Di certo non è una sposa anticonformista anche dietro le gonne lunghe e tonalità pastello c’è una signora (e questo proprio è il caso di dirlo) che non rinuncia alla sua femminilità: scollature pronunciate, mai volgari o esagerate, cadono sulla schiena o davanti. Un tocco sensuale e mai sexy, perché sono abiti adatti anche a una cerimonia religiosa. Che ne dite viaggiamo insieme nell’universo Sbiroli?
Secondo il celebre sito di moda, sfilate, c’è un’impronta prerafaellita disegnata ora da un pizzo prezioso, ora da gonne che si schiudono come fiori,ora da tessuti drappeggiati che giocano con la freschezza dell’ organza e del tulle.

In effetti, sfogliando queste foto, si ha la sensazione di guardare delle opere d’arte, senza un tempo. I colori che vanno maggiormente sono il rosa, il lilla fino alle impalpabili sfumature dell’ avorio al delicato arancio caratterizzano gli abiti ariosi di rara leggiadria.

Foto tratte da msn.it