Abiti da sposa, dai cataloghi alla realtà [FOTO]

Molto spesso nel passaggio tra il catalogo e la realtà, gli abiti da sposa deludono le aspettative di chi li indossa: le foto dei casi più interessanti.

Pubblicato da Maria Rosaria De Benedictis Lunedì 23 febbraio 2015

Nel passaggio dai cataloghi alla realtà, gli abiti da sposa possono facilmente deludere le aspettative. Come ormai sappiamo tutte, le foto dei lookbook sono spesso ritoccate con il photoshop, e le modelle in passerella con i vestiti da sposa più chic della stagione sono aiutate da trucco studiato ad arte, giochi di luce e altri piccoli segreti nascosti sotto l’abito e non visibili all’occhio di chi guarda.

Gli utenti del sito Boredpanda hanno voluto condividere la loro delusione postando le foto degli abiti dei loro sogni appena arrivati e indossati. Come è facile immaginare, lo scarto rispetto alle immagini promozionali è davvero evidente. Gli abiti da sposa in stile vintage, grande passione per le fashion victim di tutto il mondo, finiscono per risultare troppo retrò dal vivo, i modelli a sirena non vestono affatto come dovrebbero, e ovviamente i fisici curvy risultano i più penalizzati.

Gli abiti da sposa plissè, nelle collezioni 2015 modelli di punta per tantissimi stilisti, una volta indossati perdono molti dei loro giochi di arricciature e sovrapposizione, le versioni con corpetto sagomato non aderiscono al busto come dovrebbero, rovinando l’effetto generale. Questi casi emblematici non fanno che ricordarci una cosa: quando si tratta di scegliere l’abito che indosseremo nel giorno più bello della nostra vita, è sempre meglio fare le dovute prove del vestito in atelier e lasciare stare gli acquisti online, quello che si perde dal punto di vista economica lo si guadagna in serenità e soddisfazione.