Abiti da sposa, tutti i colori del mondo

Il Giappone (avete mai pensato a celebrare il matrimonio secondo questo rito) bisogna indossare due kimoni: uno bianco e uno rosso, a cuba il rosa, alle hawaii le collane e in polinesia un pareo bianco.

Pubblicato da Valentina Morosini Sabato 26 settembre 2009

Il colore della tradizione è il bianco, ma non è così ogni Paese del mondo. Anzi, ci sono posti come in Tibet in cui simboleggia il lutto. Scopriamo insieme i colori dell’ abito da sposa.
Il Giappone (avete mai pensato a celebrare il matrimonio secondo questo rito) bisogna indossare due kimoni: uno bianco durante il matrimonio e uno rosso durante il ricevimento. Quello che è il nostro velo, per le spose nipponiche è un semplice panno bianco, da portare ripiegato e che simboleggia l’intenzione della moglie a non palesare alcun tipo di gelosia.

A Cuba, invece, il vestito è un tripudio di rosa, fucsia e ciclamino. Mentre la macchina deve essere una limousine rigorosamente bianca. Volando alle Hawaii i colori si accendono ulteriormente. Le protagoniste sono le ghirlande di fiori, al punto omaggiare gli sposi con una di queste collane è il regalo più gradito.

In Polinesia si usa il bianco, ma l’abito non è come il nostro. È un pareo arricchito da intrecci di felci, indossano un copricapo colorato, ornato da pietre e piume. Il vestito più originale (non tanto per l’estetica – direi che è bruttino) ma per la lavorazione è quello Amish. È blu o viola, deve essere cucito dalla sposa stessa che non può indossare il velo.

Foto tratte da
alohaislandweddings.com
radissonphotography.com