Arredamento casa: la camera da letto

Ci sono dettagli puramente estetici, ma anche elementi che invece debbono essere scelti per la loro funzionalità. Il riposo è importante.

Pubblicato da Valentina Morosini Giovedì 29 ottobre 2009

Il nido d’amore di ogni casa è la camera da letto. Un luogo che deve rispettare le esigenze della coppia da un punto di vista pratico, estetico ed emozionale. Bisogna sceglie con cura perché qualsiasi cosa che non sia funzionale al riposo può portarvi dei “danni”.

E’ protagonista, sarà moderno o antico, in ferro, in legno, in tessuto. Può essere collocato in diverse posizioni: parallelo alla finestra, perpendicolare rispetto a essa, o al centro della stanza “a isola”. Scegliete voi se avete piacere di guardare fuori, dove poter appoggiare l’armadio.

Nelle case più moderne l’armadio sarà sostituito da un guardaroba. Se invece questo spazio non si può ricavare, si potrà scegliere un armadio multi ante in colore chiaro abbinato alle pareti in modo da non renderlo troppo pesante.

Il comò si usa poco. L’unico accettato è quello antico. Onestamente quelli in arte povera o in modernariato non sono bellissimi: valutate voi la necessità.

Il materasso, invece, può essere in lana, lattice, poliuretano, a molle o a composizione mista. Un corretto supporto è garantito soprattutto dal lattice o dal poliuretano e molle insacchettate.. L’ideale è che il materasso sia tra i 15 e i 20 centimetri. Cercate di stare in queste misure. Le doghe sono meglio della classica rete, ormai in disuso, perché garantiscono un buon sonno e il giusto igiene.

Foto tratte da

sedie.ws
archiexpo.it
ilmamobili.com