Beautiful, i matrimoni non celebrati

La prima puntata di Beautiful è stata trasmessa in America 1987, già dall’inizio ci sono stati colpi di scena. Caroline non sposa Ridge perché vede delle foto che lo ritraggono con un’altra donna. Anche Thorne non corona nel 1995 il suo sogno con Macy, perché accusato di omicidio, ci riproveranno in seguito. Stessa sorte per Eric e Lauren nel 1997 e per Amber e Cj nel 2001.

Pubblicato da Valentina Morosini Lunedì 21 dicembre 2009

Beautiful, i matrimoni non celebrati

Torniamo a parlare di Beautiful e dei suoi straordinari matrimoni. Nozze da sogno celebrate in spiaggia, in giardino, in salotto, qualche volta in chiesa e pure senza prete o da un parente. Nozze beautiful in tutti i sensi, nozze che talvolta però non vengono portate a termine. E nella soap opera più famoso al mondo spesso accade. Qui, grazie all’aiuto dei colleghi di trame di Beautiful, abbiamo deciso di raccontare qualche matrimonio finito male. Una nota romantica c’è: le promesse non vengono scambiate quasi sempre per Amore. E in un mondo in cui ci si sposa con chiunque disponibile, è bello ricordare che in fondo sono i sentimenti a trionfare.
La prima puntata di Beautiful è stata trasmessa in America 1987, già dall’inizio ci sono stati colpi di scena. Caroline non sposa Ridge perché vede delle foto che lo ritraggono con un’altra donna. E inizia la tarantella di sì e di no. Anche Thorne, il fratello biondo, non corona nel 1995 il suo sogno con Macy, perché accusato di omicidio, ci riproveranno in seguito. Stessa sorte per Eric e Lauren nel 1997 e per Amber e Cj nel 2001.

Brooke è spesso protagonista di nozze. Si è sposata praticamente tutti, talvolta però non è riuscita ad arrivare fino in fondo: nel 2003 con Rigde, infatuato di Bridget, sempre con lui nel 2005, quando gli appare il fantasma della moglia e poi nel 2004 tra va a monte il tentativo di Brooke e Nick. Chissà se il matrimonio attuale, quello con il mascellone, è destinato a durare?

Siete convinti che siano cose strane. Ma nelle soap opera succede davvero di tutto.