Bouquet, quello classico rotondo

Iniziamo dal classico rotondo, compatto, composto di fiori piccoli, si accompagna molto bene a un abito corto. E’ quello considerato ‘universale’, adatto a tutte le stature e figure. È tornato molto di moda, perché definito da grandi foglie decorative che lo svecchiano.

Pubblicato da Valentina Morosini Sabato 20 marzo 2010

Abbiamo sempre parlato di fiori e di bouquet originali (ricordati quelli a forma di borsetta? Davvero strepitosi?). ecco oggi facciamo un piccolo ripasso delle forme. Inutile pensare alla qualità dei fiori e dei colori se non sappiamo che tipo di formato avrà il nostro mazzo di fiori. È importante che sia proporzionato al fisico di una donna, così come il vestito, e adatto allo stile. Ditemi voi se una signora che sta organizzando un matrimonio elegantissimo può dimenticare di considerare un dettaglio simile? Eppure capita e anche molto spesso, perché si considera la bellezza del fiore e non l’armonia complessiva.
Iniziamo dal classico rotondo, compatto, composto di fiori piccoli, si accompagna molto bene a un abito corto. E’ quello considerato ‘universale’, adatto a tutte le stature e figure. È tornato molto di moda, perché definito da grandi foglie decorative che lo svecchiano.

I fiori ideali, come abbiamo detto devono essere piccoli, di conseguenza la morte sua è con le rose. Sceglietele del colore che volete rosa, chiaro o scuro, rosse o bianche. Eviterei il fiore da sposa come decorazione perché è un po’ superato.

Foto tratte da
virgilio.it
arkitutto.it/