Come fare il nodo alla cravatta

Molti maschietti che non sono abituati ad usare la cravatta tutti i giorni, prima del loro matrimonio potrebbero incappare in un problema non da poco: come fare il nodo alla cravatta.

Pubblicato da Francesca Bottini Giovedì 23 aprile 2009

Molti maschietti che non sono abituati ad usare la cravatta tutti i giorni, prima del loro matrimonio potrebbero incappare in un problema non da poco: come fare il nodo alla cravatta.

Che indossiate il tight o un completo semplice, il nodo della cravatta deve essere perfetto. Ora vi spieghiamo come fare.

Esistono vari tipi di nodi, che potrete scegliere in base alla camicia e all’abito scelto.

Il nodo semplice: la base per i principianti; è il più usato ed è semplice da fare. Se siete indecisi sappiate che è ideale per la maggior parte delle cravatte e per quasi tutti i colli di camicia. Il nodo deve comunque essere in armonia con il collo della camicia e considerate sempre che la parte più larga della cravatta deve arrivare a livello della cintura.

Il nodo doppio semplice è simile al nodo semplice; è una variazione del nodo semplice che consiste in un secondo avvolgimento ed è ottimo con i colli italiani e le cravatte sottili.

Il nodo windsor è invece più voluminoso e si adatta a colli molto ampi e a cravatte molto sottili. E’ molto complicato quindi, prima di realizzarlo, fate un po’ di pratica con i nodi più semplici.

Guardate la gallery per imparare, passo dopo passo.E se proprio non ce la fate, fatevi aiutare da un amico o da un parente!

Fotografie tratte da
holl.it
nodi-di-cravatta.com