Come stabilire l’età giusta per sposarsi

Gli studiosi desiderano massimizzare i profitti e minimizzare i costi per garantire lunga vita agli sposi. Tra i dati presi in considerazione, l'età in cui il matrimonio è considerato una possibilità e l'età a partire dalla quale sposarsi diviene una necessità.

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 16 febbraio 2010

Come stabilire l’età giusta per sposarsi

Ci sono una data e un’età per ogni cosa. Volete scoprire i numeri del matrimonio. Chi immagina le proprie nozze a 18, il momento migliore per sposarsi è 20 e 6 mesi, chi invece ha questo desiderio a 25, il momento giusto dovrebbe arrivare a 28 e 7 mesi. Sembra una teoria un po’ strana e poi c’è da chiedersi se una regola matematica tiene in considerazioni tutte le variabili: la maturità della persona, del sentimento, l’acquisto di una casa, ecc. A stabilire questi dati è stato da un gruppo di matematici australiani della Scuola di matematica e statistica dell’University of New South Wales guidati da Anthony Dooley.C’è da chiedersi quale sia il loro obiettivo.

Gli studiosi desiderano massimizzare i profitti e minimizzare i costi per garantire lunga vita agli sposi. Tra i dati presi in considerazione, l’età in cui il matrimonio è considerato una possibilità e l’età a partire dalla quale sposarsi diviene una necessità.

La teoria si basa su “optimal stopping rule” (regola dell’arresto ottimale) e servirebbe per aiutare gli uomini australiani a decidere quando chiedere la mano della propria fidanzata al di là di pressioni familiari e parentali. La formula indica l’età ottimale in cui fare la proposta per ottimizzare costi e benefici. Direi che tutto è poco romantico.