Dedicare le frasi d’amore di Fabio Volo per gli auguri di matrimonio

Trovare le parole giuste per fare gli auguri di matrimonio a una coppia di sposi può essere difficile, Se non volete risultare banali, evitate le classiche frasi sul matrimonio e prendete spunto dalle frasi di Fabio Volo dedicate all'amore eterno che lega marito e moglie.

Pubblicato da Francesca Bottini Sabato 19 novembre 2011

Dedicare le frasi d’amore di Fabio Volo per gli auguri di matrimonio
Foto ANSA

Oggi vi vogliamo proporre le più belle frasi d’amore di Fabio Volo per gli auguri di matrimonio ad una coppia di amici che sta per sposarsi. Se siete state invitate ad un matrimonio, vi sarete sicuramente trovate a pensare a come fare gli auguri agli sposi. Sia che si tratti di frasi da racchiudere in un bigliettino, sia che vogliate pronunciare un discorso dopo la cerimonia di nozze, dovrete scegliere le parole con grande attenzione. Prima di tutto evitate le frasi di matrimonio classiche e formali, soprattutto se siete stati invitati al matrimonio di amici o parenti stretti; una dedica speciale sarà molto gradita. Perché allora non prendere spunto dalle frasi di Fabio Volo? Quando si tratta di frasi sull’amore e dediche romantiche questo autore è un vero pozzo di idee. In questo modo il biglietto verrà conservato per sempre come dolcissimo ricordo del loro giorno più bello e importante. Qui trovate le frasi di Fabio Volo più belle per i vostri auguri di matrimonio.

Frasi di Fabio Volo sull’amore

Ci sono tantissime frasi d’amore che puoi usare per scrivere degli auguri di matrimonio davvero originali. Prendi spunto da queste citazioni famose e scrivi un biglietto speciale; ti basterà aggiungere alle frasi di Fabio Volo un semplice “viva gli sposi”, “auguri” o “felice matrimonio” e la tua firma.

  • Ti ricordi quando mi hai chiesto se avevo le pastiglie per la felicità? La pastiglia è la vita. Vivi, buttati, apriti, ascoltati. Le tue paure, le tue ansie sono dovute al fatto che tu esisti ma non vivi. Sei castrato nei sentimenti. Sei bloccato. Ti ricordi quella frase di Oscar Wilde? Diceva che vivere è la cosa più rara al mondo. La maggior parte della gente esiste, e nulla più.
  • La convinzione che la felicità è un sentimento che dura poco è sbagliatissimo. La felicità non sono attimi, ma è una condizione eterna.
  • Di innamorarsi sono capaci tutti, e a tutti può accadere. Amare una persona è un’altra cosa (dal libro “Un posto nel mondo”).
  • Non importa quanto aspetti, ma chi aspetti.
  • Ho pensato che, quando si incontra una persona, quell’incontro crea cose nuove. Dà vita a pensieri, riflessioni, sentimenti, azioni, che appartengono solo alle due persone che si sono incontrate. L’amore che circola tra loro deve essere sempre vissuto tutto, in ogni momento. Fino in fondo. Perché l’amore quando circola, quando viene vissuto è leggero e fa sentire leggeri (dal libro “È una vita che ti aspetto”).
  • Fai vedere al tuo sogno che veramente ci tieni a incontrarlo, senza pretendere che lui faccia tutta la strada da solo per arrivare fino a te, poi le cose accadono. I sogni hanno bisogno di sapere che siamo coraggiosi.
  • Innamorarsi è una droga, amare è una medicina.
  • Il cammino si fa da soli: in due è una scampagnata.
  • Impara a pensare con il cuore e ad amare con la testa. Pensare con il cuore ti costringe ad agire con amore. E ogni cosa da amare facendolo con la testa,… ti costringe ad amare nel modo giusto. Amare con la testa non vuol dire essere razionali, ma vuol dire coltivare un’educazione al sentimento che non sarà mai distruttivo.
  • Avevano trovato l’uno nella vita dell’altra lo spazio per accogliersi, per questo erano stati da subito un incastro perfetto, senza aggiustamenti.
  • Quando stai con qualcuno, non puoi chiedergli garanzie, perché non puoi chiederle neanche a te stesso. L’amore è un rischio che una persona si assume. Per questo il vero amore è per i coraggiosi.

Frasi di Fabio Volo per un discorso di nozze

Se devi pronunciare un discorso di matrimonio in qualità di testimone o semplicemente vuoi che i tuoi auguri di matrimonio siano davvero speciali,  potresti leggere una lettera d’amore. Pertanto, copia queste frasi di Fabio Volo che spiegano cos’è l’amore vero e crea un biglietto di auguri che gli sposi potranno conservare.
In particolare questa dichiarazione d’amore è tratta dal libro “È una vita che ti aspetto”, ideale per racchiudere il ricordo di un matrimonio.

“Con te sarò nuovo. Ti dico queste parole nel periodo migliore della mia vita, nel periodo in cui sto bene, in cui ho capito tante cose. Nel periodo in cui mi sono finalmente ricongiunto con la mia gioia. In questo periodo la mia vita è piena, ho tante cose intorno a me che mi piacciono, che mi affascinano. Sto molto bene da solo, e la mia vita senza di te è meravigliosa. Lo so che detto così suona male, ma non fraintendermi, intendo dire che ti chiedo di stare con me non perché senza di te io sia infelice: sarei egoista, bisognoso e interessato alla mia sola felicità, e così tu saresti la mia salvezza. Io ti chiedo di stare con me perché la mia vita in questo momento è veramente meravigliosa, ma con te lo sarebbe ancora di più. Se senza di te vivessi una vita squallida, vuota, misera non avrebbe alcun valore rinunciarci per te. Che valore avresti se tu fossi l’alternativa al nulla, al vuoto, alla tristezza? Più una persona sta bene da sola, e più acquista valore la persona con cui decide di stare. Spero tu possa capire quello che cerco di dirti. Io sto bene da solo ma quando ti ho incontrato è come se in ogni parola che dico nella mia vita ci fosse una lettera del tuo nome, perché alla fine di ogni discorso compari sempre tu. Ho imparato ad amarmi. E visto che stando insieme a te ti donerò me stesso, cercherò di rendere il mio regalo più bello possibile ogni giorno. Mi costringerai ad essere attento. Degno dell’amore che provo per te. Da questo momento mi tolgo ogni armatura, ogni protezione… non sono solo innamorato di te, io ti amo. Per questo sono sicuro. Nell’amare ci può essere anche una fase di innamoramento, ma non sempre nell’innamoramento c’è vero amore. Io ti amo. Come non ho mai amato nessuno prima” (dal libro “È una vita che ti aspetto”).

Cerchi altre idee per il discorso da fare alle nozze? Qui trovi i nostri consigli su come scriverlo e come  dovrebbe essere una lettera agli sposi da parte dei testimoni.

Se invece hai scelto di prendere in prestito le parole di questo famoso scrittore, trovi di seguito altre frasi di Fabio Volo da usare per un discorso di matrimonio originale. Leggi  la citazione scelta durante il tuo discorso o includila nella tua lettera agli sposi augurando loro che loro si ritrovino sempre nelle parole d’amore che hai letto.

“E cosa c’è di bello nella coppia scusa?” / “La complicità, il senso di appartenenza. A me, per esempio, piace conoscere una persona a memoria” / “Come ti piace conoscere una persona a memoria? E la routine? La monotonia?Che cos’hanno di bello?” / “No, non parlo di routine o monotonia, ma di sapere a memoria una persona. Non so come spiegartelo, è come quando studi le poesie a scuola, in quel senso intendo a memoria come una poesia. Sai come si dice in inglese studiare a memoria? By heart, col cuore. Anche in francese si dice par coeur… ecco, in questo senso intendo. Conoscere una persona a memoria, significa, come quando ripeti una poesia, prendere anche un po’ di quel ritmo che le appartiene. Una poesia, come una persona, ha dei tempi suoi. Per cui conoscere una persona a memoria significa sincronizzare i battiti del proprio cuore con i suoi, farsi penetrare dal suo ritmo. Ecco, questo mi piace. Mi piace stare con una persona intimamente perché vuol dire correre il rischio di diventare leggermente diversi da se stessi. Alterarsi un po’. Perché non è essere se stessi che mi affascina in un rapporto a due, ma avere il coraggio di essere anche altro da sé. Che poi è quel te stesso che non conoscerai mai. A me piace amare una persona e conoscerla a memoria come una poesia, perché come una poesia non la si può comprendere mai fino in fondo. Infatti ho capito che amando non conoscerai altro che te stesso. Il massimo che puoi capire dell’altro è il massimo che puoi capire di te stesso. Per questo entrare intimamente in relazione con una persona è importante, perché diventa un viaggio conoscitivo esistenziale” (dal libro “Il giorno in più”).

“Non so se esiste un disegno divino, se le persone che s’incontrano sono destinate a farlo o se la vita è solo una serie di coincidenze, di incognite che casualmente si impongono. Non ho mai avuto un’idea chiara a riguardo, posso solamente dire che alcuni eventi della nostra vita si muovono in maniera così sincronizzata da far pensare a qualcosa che li guidi.”

“Non credo alle coppie che stanno bene, vanno d’accordo. Credo a quelle coppie che ogni tanto maledicono il giorno in cui si sono incontrati, a quelle coppie che ogni tanto dicono di odiarsi e magari si odiano davvero a volte, a quelle coppie che hanno sempre paura di perdersi, credo a quelle coppie che quando fanno pace si sentono più unite di prima.”

“Le notti in cui rimani sveglio a fare l’amore, chiacchierare e ridere fino all’alba, in cui ci si confessano cose intime, cose di cui ci si è sempre vergognati. Sono le notti in cui ti senti così vicino che nessuna distanza ti separa dalla persona al tuo fianco. Si è complici in tutto. Le notti in cui la bellezza dilata il tempo, in cui il presente è così perfetto e lo si indossa così bene che si cominciano a fare promesse, giuramenti, patti, perché quella bellezza fa sentire dentro di sé una spinta verso il futuro. Quelle notti in cui è giorno all’improvviso e si rimane stupiti. E senti che hai fame, fame di tutto: pane, burro, marmellata, soprattutto fame di Vita. In quelle notti è tutto così bello e si è così felici che, quando ci si gira su un fianco per addormentarsi, in qualche angolo profondo di sé si avverte una punta di dolore. Un dolore primordiale, ignoto, che appartiene a tutti.”