Inviti e partecipazioni di nozze: come fare?

Con la partecipazione si permette al destinatario di prendere parte alla cerimonia nuziale e con l' invito, si considera invitato al banchetto nuziale od al rinfresco la persona o le persone che lo ricevono. Chi riceve solo la partecipazione alle nozze, deve rispondere con un telegramma o un biglietto d'auguri almeno 4/5 giorni antecedenti la cerimonia.

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 27 ottobre 2009

Le partecipazioni danno ufficialità all’annuncio del matrimonio, quindi vanno ordinate quando tutti i dati sono confermati.
Le partecipazioni sono un mezzo per rendere ufficiale il vostro matrimonio, quindi (un po’ come se fossero biglietti da visita) sono molto importanti per definire lo stile delle nozze e l’eleganza.

Con la partecipazione si permette al destinatario di prendere parte alla cerimonia nuziale e con l’ invito, si considera invitato al banchetto nuziale o al rinfresco la persona o le persone che lo ricevono. Chi riceve solo la partecipazione alle nozze, deve rispondere con un telegramma o un biglietto d’auguri almeno 4/5 giorni antecedenti la cerimonia.

Sono i genitori ad annunciare le nozze. Sul cartoncino della partecipazione deve essere stampato in ordine il nome e cognome del padre della sposa e della madre (con cognome da nubile) vanno apposti sulla sinistra, a destra vanno i nomi dei genitori dello sposo, allo stesso sistema della sposa.

Segue poi al centro la frase: sono lieti di annunciare il matrimonio della figlia (solo il nome) con il nome dello sposo (nome e cognome). Sotto, centrato va il luogo e la data della cerimonia nuziale, ed in fondo alla partecipazione a sinistra l’indirizzo della sposa e a destra dello sposo (da nubili).
Inoltre, è carino soprattutto per gli anziani aggiungere un bigliettino scritto a mano nel quale esprimete il desiderio della loro partecipazione. L’alternativa è la consegna di persona della partecipazione.

Foto tratte da
serifast.it
casanuntilor.ro
tuttogratis.it
zankyou.com