Manicure per la sposa

Saranno le protagoniste degli scatti in chiesa e soprattutto durante lo scambio delle fedi. Le mani della sposa devono essere perfette, curate e chic.

Pubblicato da Francesca Bottini Lunedì 30 marzo 2009

Manicure per la sposa

Saranno le protagoniste degli scatti in chiesa e soprattutto durante lo scambio delle fedi. Le mani della sposa devono essere perfette, curate e chic.

Vietatissimi i colori scuri o troppo accesi; no anche a unghie lunghissime con decorazioni o disegnini di qualsiasi tipo; no anche all’effetto gesso degli smalti bianchi troppo coprenti e assolutamente vietate unghie smangiucchiate o poco curate.

Un leggero french manicure sarà perfetto anche se la tendenza vuole un ritorno al naturale. Via libera quindi ad unghie corte un po’ squadrate o più arrotondate a seconda dei gusti, con uno smalto beige trasparente o bianco lattiginoso.

Se proprio non riuscite a smettere di mordicchiarvi le unghie potete ricorrere alla ricostruzione a patto che sia fatta da un’esperta e che sia il più naturale possibile. Non vorrete certo rimanere senza un’unghia nel giorno più importante della vostra vita…

Ricordatevi poi, nei mesi precedenti al matrimonio, di idratare molto le mani con una crema specifica per arrivare il giorno del matrimonio con una pelle di pesca.

Se il vostro problema invece è che non riuscite proprio a smettere di mangiarvi le unghie vi consigliamo di acquistare smalti specifici che aiutano a perdere questo vizio (li trovate nelle profumerie o nei supermercati).

Guardate il nostro video che vi spiega come viene effettuata la ricostruzione delle unghie con il gel.