Mariti, attenti ad insultare la suocera

Vi state per sposare e tutto va a meraviglia: adorate la vostra futura moglie, il ricevimento sarà bellissimo e sognate già dei figli. Tutto perfetto allora, tranne un piccolo particolare: vostra suocera. Invadente e pettegola, proprio non riuscite a sopportarla: attenzione però ad insultarla davanti a vostra moglie, vi potrebbe costare molto caro.

Pubblicato da Francesca Bottini Giovedì 17 settembre 2009

Vi state per sposare e tutto va a meraviglia: adorate la vostra futura moglie, il ricevimento sarà bellissimo e sognate già dei figli. Tutto perfetto allora, tranne un piccolo particolare: vostra suocera. Invadente e pettegola, proprio non riuscite a sopportarla: attenzione però ad insultarla davanti a vostra moglie, vi potrebbe costare molto caro.

E’ stata infatti recentemente confermato, dalla Cassazione, il risarcimento danni che un marito dovrà versare alla moglie perché, durante un litigio, ne aveva pesantemente insultato la madre.

Con la sentenza 35874, la Corte ha respinto la richiesta del per inguria e lesioni e accettato quella della moglie che aveva esposto querela per danni al marito. E così Luigi D.B., si è visto condannato per aver insultato la suocera, in presenza della moglie.

Ed ecco le motivazioni della sentenza: secondo i giudici infatti «per quanto gli epiteti e le volgari espressioni di disprezzo pronunciate dall’ imputato nel rivolgersi alla moglie si riferissero ad altro soggetto, e cioè alla madre di costei, non vi è dubbio che ne sia derivata una lesione del decoro della stessa interlocutrice». E il tutto reso ancora più grave dalla presenza del figlio durante il litigio.

Attenzione dunque futuri maritini…la suocera non si tocca!

Fotografie tratte da
informatrieste.eu