Matrimoni low cost: è boom

Vi avevamo già parlato di come fosse possibile organizzare un matrimonio low cost senza rinunciare a nulla: semplicemente servendosi di un potente strumento come eBay, il sito numero uno per le aste online.

Pubblicato da Francesca Bottini Mercoledì 23 settembre 2009

Vi avevamo già parlato di come fosse possibile organizzare un matrimonio low cost senza rinunciare a nulla: semplicemente servendosi di un potente strumento come eBay, il sito numero uno per le aste online.

Vi avevamo anche detto di come un’indagine della Federconsumatori, rivelava che le spese per l’organizzazione di un matrimonio classico, di circa 100 invitati, quest’anno siano aumentate del 6% rispetto al 2008.

E’ sorprendente secondo i dati raccolto vedere però che moltissimi giovani ormai rinuncino a negozi e spese folli per il giorno più importante; una volta, anche se le finanze non lo permettevano, si arrivava ad indebitarsi pur di organizzare una festa da re.

Oggi pare che non sia più così: grazie proprio alla rete è infatti possile trovare offerte eccezionali per bomboniere, inviti, abiti da sposa, con buona pace di chi per nulla al mondo rinuncerebbe ai negozi più di tendenza.

Ma non solo eBay: sul web è tutto un pullulare di negozi dell’usato low cost e in città come Milano sempre più coppie si affidano alle agenzie cinesi (provate a fare un giro in via Paolo Sarpi!) che per pochissimo offrono abiti, book fotografico, limousine…

Anche questo è un modo di aggirare la crisi

Fotografie tratte da
ilmessaggero.it
cmbmobili.blogspot.com
vocearancio.ingdirect.it