Matrimonio gay: celebrato il primo simbolico in Cina

Oggi parliamo di matrimonio gay e riportiamo la notizia è stato celebrato il primo simbolico in Cina. I due sposi l’hanno fatto soprattutto per sensibilizzare l’opinione pubblica su questo problema.

Pubblicato da Francesca Bottini Giovedì 27 gennaio 2011

Matrimonio gay: celebrato il primo simbolico in Cina

Proprio nei giorni scorsi è stato celebrato in Cina il primo matrimonio gay, ovviamente simbolico dato che in questo paese i matrimoni tra persone dello stesso sesso non sono ancora stati approvati. La notizia è stata riportata dal “China Daily“ che ha illustrato come due uomini si siano uniti pubblicamente in matrimonio, con una cerimonia simbolica ma molto importante per portare l’attenzione della stampa e dell’opinione pubblica su questo problema. Xiao Qiang e Da Wen hanno così deciso di unirsi simbolicamente: la curiosità è che il secondo sposo in realtà sposato con una donna e papà di un bambino.

Moltissime le polemiche come è chiaro immaginare: c’è stato infatti anche chi ha chiamato la polizia per fermare la manifestazione mentre molte altre persone hanno appoggiato i due sposini.

«Noi vogliamo solo vivere insieme come una coppia normale e stabile. Non ci interessa se il matrimonio è valido o no. La mentalità della gente per fortuna ora è più aperta che in passato, ecco perché abbiamo trovato il coraggio di rendere la cosa pubblica», hanno dichiarato però gli sposini.

Ma non solo: i due infatti avrebbero anche assunto un avvocato per denunciare il comportamento dei giornalisti del “China Daily”, che oltre a fotografare la coppia senza chiedere il permesso hanno anche riportato lo svolgimento dei fatti con molte inesattezze che avrebbero contribuito a mettere in cattiva luce la coppia omosessuale.