Matrimonio misto: triplicati in 10 anni

l'indagine ha messo in luce che in valori assoluti si è passati dai 975 matrimoni interconfessionali, interreligiosi e misti registrati nel 1999 ai 1.557 del 2008. I matrimoni più diffusi sono quelli con le rumene

Pubblicato da Valentina Morosini Domenica 7 marzo 2010

Matrimonio misto: triplicati in 10 anni

Non è una novità che in un mondo multietnico anche l’amore diventi molto colorato. E lo dimostrano i dati sui matrimoni misti: sono più che triplicati in 10 anni in Italia, passati dal 3% del totale del 1998 al 10% nel 2008. Lo rileva una ricerca promossa dall’Ufficio nazionale per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso della Cei e curato da Barbara Ghiringhelli del Cadr, il Centro ambrosiano di documentazione per le religioni. La ricerca e’ stata presentata a un convegno ad Ancona.

La ricerca è stata condotta a livello nazionale (94 le diocesi prese in esame) l’indagine ha messo in luce che in valori assoluti si è passati dai 975 matrimoni interconfessionali, interreligiosi e misti registrati nel 1999 ai 1.557 del 2008. I matrimoni più diffusi sono quelli con le rumene, popolazione molto presenta in Italia e forse tra quelle che si è inserita meglio, grazie al lavoro femminile.

Rispetto al passato sono aumentati anche i matrimoni interconfessionali (quelli cioè tra coniugi cristiani di diverse confessioni) mentre rimangono pressoché stabili se non lievemente diminuiti i matrimoni interreligiosi.