Organizzare matrimonio, lo stile bio

Il matrimonio bio non è solo un modo per tutelare l’ambiente, ma per molti sta diventando una vera moda. La tendenza arriva (ovviamente) dagli Stati Uniti.

Pubblicato da Valentina Morosini Mercoledì 19 agosto 2009

Le anime verdi possono studiare un matrimonio ecologicamente corretto. Il matrimonio bio non è solo un modo per tutelare l’ambiente, ma per molti sta diventando una vera moda. La tendenza arriva (ovviamente) dagli Stati Uniti.
Dall’America ha attraversato l’oceano ed è diventato subito trendy anche nel Vecchio Continente. Ma come? Organizzare un matrimonio a impatto zero in realtà è facile. Non pensiate che sia economico, perché la storia del bio talvolta è un po’ una fregatura in termini di prezzi.

1) Gli inviti si stampano su carta riciclata al 30 per cento, da recapitare possibilmente a mano. Meglio ancora la spedizione delle partecipazioni via e-mail, con buona pace del bon ton.

2) L’abito della sposa potrebbe essere biodegradabile. Per esempio esiste la bio Couture di Igam Ussaro, una stilista italiana che ha creato un’intera collezione di vestiti da sposa in plastica riciclata, la Eco Fast Dress.

3) Quanto alle fedi, meglio quelle della nonna o quelle ottenute riciclando l’oro di casa, vedi catenine e braccialetti, per estrarre il prezioso metallo, infatti, si inquina, e non poco. Oppure ci sono dei posti in cui le realizzano con materiale recuperato.

4) Il classico bouquet potrebbe essere sostituito con un mazzo di fiori di carta o di stoffa.

5)E poi il pranzo: mi raccomando che sia cucinato solo con prodotti bio.

Foto tratte da:
imageshack.us