Scarpe da sposa: personalizzarle con le iniziali

Intorno al mondo delle nozze girano molte usanze e credenze, tradizioni e rituali che rendono questo momento in qualche modo magico. Pensiamo per esempio al lancio del mazzo o del riso al termine della cerimonia. Peró l’usanza che vi raccontiamo oggi deve avere origini molto recenti giacché non se ne conosce il significato. Di che si tratta?

Pubblicato da Valentina Morosini Mercoledì 30 dicembre 2009

Ci sono tanti modi per personalizzare il proprio matrimonio e per conservare dei souvenir di quel giorno. Alcune spose fanno realizzare dei servizi fotografici da dive, altre fanno seccare il bouquet o studiare i coni per il riso siglati. In questi ultimo anno è nata una nuova tendenza: siglare le scarpe da sposa. Il trend forse è stato lanciato da Flavio Briatore con le sue babbucce con le iniziali FE (flavio Elisabetta), indossate poi anche da Brad Pitt, non per il giorno del matrimonio come gesto d’amore perché c’era ricamato sono un classico BP. Nell’uomo e soprattutto in quel tipo di scarpa non c’è molta eleganza, ma le scarpe da donna sono molto chic.
L’idea è quella di collocare sulla suola delle scarpe della sposa delle perline disegnando il nome degli sposi o le iniziali. Alcune spose mettono la data delle nozze o piccole frasi come “ti amo” o “I do” realizzate con piccoli strass di swarovski o, ancora piú facile, comprando degli stickers brillanti. Altre signore fanno realizzare un’incisione all’interno della scarpa.

Poi ovviamente i gusti e le propose possono essere decine, c’è chi (e lo vedete nella gallery) si è fatto incastonare anche una monetina. La versione più economica, vuole che le invitate alle nozze scrivano il loro nome sulla suola delle scarpe della sposa. A fine giornata si controlla qual é il nome più cancellato e quella sarà la persona che troverà marito entro l’anno, un po’ come avviene con il lancio del bouquet.

Foto tratte da
perfectweddingmag.com/
maharaniweddings.com
swsmag.net